Il team ufficiale Ducati Superbike è pronto a disputare l'undicesimo round del mondiale Superbike a Jerez. Con il suo pilota titolare Chaz Davies, la squadra di Borgo Panigale ha dominato i mesi centrali dell’estate, raccogliendo tre vittorie ed un secondo posto nelle trasferte extra europee di Laguna Seca e Sepang. Questo ruolino di marcia ha permesso al gallese di Knighton di appropriarsi della seconda posizione in classifica ai danni di Tom Sykes. Sebbene ancora in lotta per il successo finale, sono davvero troppe le lunghezze che lo separano dall’altro pilota KRT, Jonathan Rea, il quale con tutta probabilità si laureerà campione del mondo Superbike questo fine settimana. Davies, dal canto suo, sa che con un epilogo differente delle gare della Thailandia e di Imola, la situazione in classifica sarebbe stata decisamente differente. L’ex campione del mondo della Supersport lo scorso anno chiuse al terzo e quarto posto le due gare andaluse. “Sono pronto a tornare in sella alla mia Panigale dopo la pausa estiva”, ha commentato Davies. “Dopo Sepang, mi sono goduto dieci giorni in Indonesia, una vacanza piena di attività sportive, e nelle ultime settimane sono stato spesso in moto, discipline varie ma sempre divertenti… Sono molto carico e penso che possiamo essere fiduciosi prima di Jerez, considerando i nostri risultati recenti, ma anche le gare disputate su questo stesso tracciato l’anno scorso. Penso che nel 2014 i nostri punti deboli si erano particolarmente evidenziati a Jerez ma, nonostante quello, siamo riusciti ad arrivare sul podio. Abbiamo imparato parecchio negli ultimi 12 mesi e quindi mi sento ottimista…” Con Giugliano fuori dai giochi per tutto il resto della stagione, a montare in sella alla seconda Panigale R ci sarà Michele Pirro, già protagonista di un round WorldSBK a Misano lo scorso mese di giugno, come sostituto dell’infortunato Luca Scassa. Il collaudatore ufficiale Ducati MotoGP vanta come miglior risultato nella categoria un sesto posto, conquistato a Magny-Cours nel 2013 in quella che era la prima di due apparizioni ‘una-tantum’ fino ad ora nel Mondiale Superbike. “L’ultima volta che ho corso a Jerez era l’anno scorso ma, anche se non abbiamo riferimenti recenti, conosco bene la pista e spero di poter fare bene questo weekend”, ha commentato Pirro. “Si tratta di una settimana impegnativa però, considerando che lo scorso weekend ho corso con le gomme Bridgestone al GP di Misano, poi ho fatto dei test, sempre a Misano, con le Michelin e adesso sarò in pista con la Panigale e le gomme Pirelli! Spero di non fare tanta fatica e di poter lavorare bene fin dalle prime sessioni di venerdì, adattandomi presto alla moto e alla pista. Ringrazio l’Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team per avermi dato un’altra opportunità di correre con la Panigale R”.