Matteo Baiocco è stato il pilota più veloce della giornata di test ufficiali oggi e Jerez, grazie al tempo di 1’40.870 fatto segnare dal pilota di Osimo durante la sessione della mattinata. Con il passare delle ore le temperature di aria ed asfalto sono salite rapidamente, rendendo non semplice la sessione del pomeriggio per team e piloti. A darcene un resoconto è la stessa Dorna. Presenti tutte le squadre ufficiali (ad eccezione di Voltcom Crescent Suzuki) e tanto il lavoro in pista nelle sette ore a disposizione, per portare avanti lo sviluppo dei rispettivi pacchetti tecnici sia per le ultime due gare che per il prossimo anno. Dopo la gioia di aver conquistato entrambi i titoli ieri, il Kawasaki Racing Team si è concentrato perlopiù sull’elettronica delle due ZX-10R. Il neo Campione del Mondo Jonathan Rea e Tom Sykes sono autori di una caduta a testa. Per il Sykes, scivolato in mattinata, c’è stato anche un problema tecnico a fermarlo nel pomeriggio. Sykes e Rea hanno chiuso con il terzo e quarto tempo, preceduti dal vincitore di gara 2 a Jerez Chaz Davies il quale, insieme a Luca Scassa, ha sia provato nuovo materiale per gli ultimi due round che altro per la prossima stagione. Il più veloce nella seconda sessione è stato Haslam, che ha continuato a lavorare sulla messa a punto della sua Aprilia RSV4 RF, mentre l’attenzione di Jordi Torres si è rivolta principalmente alla soluzione dei problemi che lo hanno limitato nel fine settimana di gare appena concluso. Giornata di test importante per il team MV Agusta Reparto Corse, che per la prima volta dall’introduzione della nuova ECU ad Aragon, ha potuto provare una nuova evoluzione a livello di software, sviluppata sulla base dei dati accumulati durante i vari round. Camier ha inoltre continuato a provare settaggi del motore e dello scarico, entrambi provati per la prima volta durante il Pirelli Spanish Round. Dopo essere andato vicino a quella che sarebbe stata la sua prima fila in griglia in Superbike lo scorso sabato, Michael van der Mark è passato in rassegna alle gomme da qualifica comprate da Honda per questo test e provenienti dal Reparto Corse di Pirelli. Il Mondiale Superbike tornerà in pista tra meno di due settimane per il penultimo round della stagione, che si terrà a Magny-Cours.

Clicca qui per il combinato dei tempi del test.