Il penultimo round del Mondiale Superbike si terrà questo fine settimana al Circuit de Nevers Magny-Cours, tracciato di casa per il pilota Suzuki Randy de Puniet. Sarà un ritorno strano per il francese al circuito della Borgogna, sul quale ha corso l’ultima volta 16 anni fa. Per l’ex pilota MotoGP si tratterà quindi di un debutto, quasi a tutti gli effetti. Dopo i segnali incoraggianti di Jerez e le notizie importanti sul futuro, Alex Lowes si prepara all’ultima trasferta europea con l’obiettivo di tornare sul podio. “Sono davvero felice di correre in Francia di fronte ai miei fan, è una gara davvero importante e tanti sono i fan che accorrono a vedere la gara. Spero che le condizioni meteo saranno favorevoli, perché in questa parte dell’anno purtroppo non è sempre così", Randy de Puniet. "Non corro a Magny-Cours da più di sedici anni, ma mi ricordo che le prime due curve mi piacevano molto. L’ultima parte della pista è cambiata, quindi sarà una novità per me, ma mi è stato detto che queste modifiche hanno cambiato in meglio il tracciato, quindi sarà interessante affrontarlo in sella alla GSX-R. Spero che sarà un buon weekend (più fortunato di quello di Jerez) e di trovare un buon feeling sin da subito, per migliorare il set-up sessione dopo sessione e farci trovare pronti per la gara”. “Magny-Cours mi piace molto come pista. La prima parte è molto veloce ed è importante interpretarla bene per poi arrivare veloci sul lungo rettilineo", Alex Lowes. "La parte centrale è più tecnica e lì la nostra moto dovrebbe dare il massimo. L’obiettivo è, ovviamente, quello di fare il miglior lavoro possibile e di avvicinarci al podio. Il meteo è sempre un’incognita qui, specialmente in prima mattinata. Voglio chiudere la stagione nel miglior modo possibile”.