Il secondo e ultimo giorno di test sul tracciato di Jerez è stato impegnativo per i piloti del mondiale Superbike: a partire dalle 12.00, dopo che si è dissolta la nebbia, si sono concentrati sulle loro moto soprattutto nelle ore centrali. A causa di questo ritardo, il turno è stato prolungato di dieci minuti alla fine della giornata. Il protagonista di questa seconda sessione è stato nuovamente Tom Sykes, l'unico pilota in grado di abbattere il muro dell'1'40, segnando il suo miglior tempo in 1'39.924, il più veloce della giornata e anche delle due giornate disputate. Il portacolori della Kawasaki ha preceduto la coppia dei piloti dell'Aruba.it Racing Team e Davide Giugliano ha chiuso davanti al suo compagno di squadra Chaz Davies. Nonostante una innocua caduta nel pomeriggio, è stata una grande giornata per il pilota romano che si è fermato a +0.123 da Sykes e ha trovato un buon feeling in sella alla sua Ducati 1199 Panigale R.  Anche il pilota del Galles si è dimostrato competitivo ed è arrivato a soli 63 millesimi dal compagno di squadra, terminando terzo. Con il quarto crono troviamo, come ieri, il pilota di Honda World Superbike Nicky Hayden che ha migliorato i suoi riferimenti di un secondo, firmando un 1'50.534, ed è seguito dal compagno di team Michael van der Mark, quinto a soli 67 millesimi dall'americano. Il pilota del Barni Racing Xavi Forés ha concluso la giornata in sesta piazza, migliorando notevolmente i suoi tempi del martedì e fermando il cronometro sull'1'40.761 e precedendo il campione in carica Jonathan Rea, settimo. Il nord-irlandese di Kawasaki è convinto che la nuova Ninja ZX-10R gli consentirà di essere più veloce, al momento deve solo lavorare su alcuni piccoli dettagli. Una delle cose in evidenza di queste due giornate di test è stato l'ottimismo presente nel box del Kawasaki Racing Team. Ottavo e nono tempo per i piloti del Pata Yamaha Official Team: Sylvain Guintoli e Alex Lowes hanno oltre un secondo di ritardo da Sykes. La top ten è chiusa dall'australiano Josh Brookes (Milwaukee BMW). Il più veloce tra i piloti del mondiale Supersport è stato ancora un volta il campione Kenan Sofuoglu, che se l'è dovuta vedere con il nuovo compagno di squadra nel team Puccetti, il competitivo Randy Krummenacher. Archiviato questo test pre-stagionale, i piloti e i team del mondiale Superbike si ritroveranno direttamente sulla pista di Phillip Island, in Australia, per il test ufficiale che precederà il primo round della stagione 2016. Clicca qui per i tempi della seconda giornata e qui per la classifica combinata dei due giorni.