Il pilota Ducati Chaz Davies è rimasto in vetta nella classifica dei tempi del venerdì, con il crono di 1’47.014 con cui ha relegato alle sue spalle i piloti del Kawasaki Racing Team, Tom Sykes e Jonathan Rea.
Tom Sykes durante la seconda sessione ha avuto un problema ed è stato costretto a tornare ai box, ma dopo aver concluso il primo turno in ottava posizione, nel secondo ha ottenuto il secondo miglior tempo, passando così alla Superpole 2.
Leon Camier, autore del secondo miglior crono in FP1, in sella alla MV Agusta è rimasto nella zona alta della classifica, ottenendo il quinto crono nel pomeriggio e chiudendo la giornata in quarta posizione nella classifica combinata dei tempi.
Markus Reiterberger è stato autore di una buona sessione pomeridiana e ha portato la sua BMW del team Althea in quarta posizione, terminando così quinto nell’assoluta. Il suo compagno di squadra Jordi Torres è salito in sesta posizione nella classifica e ha migliorato così il suo tempo della mattina di otto decimi.
Lorenzo Savadori, campione in carica del mondiale Superstock 1000 nonché pilota del team IadoRacing, è rimasto l’italiano più veloce nella giornata del venerdì e nelle FP2 ha concluso nono in sella alla Aprilia.
Davide Giugliano, sulla Ducati dell’Aruba.it Racing - Ducati, ha concluso undicesimo nelle FP2, ma ha ottenuto l’ingresso alla Tissot-Superpole 2 grazie al suo tempo della mattina, che l’ha portato a occupare il nono tempo nella classifica generale delle due sessioni.
Matteo Baiocco ha concluso il suo  venerdì con accesso diretto alla Superpole 2, essendo il decimo pilota più veloce nella classifica complessiva, ed è stato l'italiano più veloce nella seconda sessione di prove libere.
Sylvain Guintoli, nonostante una caduta verso la fine della sessione, ha ottenuto il posto in Superpole 2 con il settimo miglior crono nelle FP2; nella classifica combinata dei tempi è ora ottavo. Anche il compagno di squadra Alex Lowes ha concluso la seconda sessione di prove all'interno della top ten, ma è rimasto appena fuori dalla Superpole 2 e dovrà così affrontare la Superpole 1, con i piloti Honda Michael van der Mark e Nicky Hayden.