Da vicecampione della Superbike tedesca a pilota appiedato e infine pilota ‘accasato’ con il team Holzhauser in sella ad una Honda CVR 1000 RR-R: questa, in estrema sintesi, la serie di situazioni vissute in rapida successione da Julian Puffe, il 24enne pilota di Schleiz che aveva iniziato nel migliore dei modi la stagione, balzando subito al comando, per poi cedere alla rimonta del suo compagno di squadra, Ilya Mikhalchik, bravo a laurearsi campione della serie.

Il pilota tedesco era stato lasciato a piedi dal team alpha Racing-Van Zon-BMW, che non lo vedeva più in forma come all’inizio. Ma Julian Puffe adesso ha una nuova sella: il vicecampione in carica ha firmato infatti un contratto con il boss del team Jens Holzhauer per la stagione 2020: guiderà la nuovissima Honda CBR 1000 RR-R dell’Holzhauer  Racing team ed è entusiasta del suo futuro.

“Dopo la mia stagione di maggior successo finora nell’IDM, dove sono stato in grado di concludere al secondo posto, mi è stato detto che in Alpha Racing-Van Zon-BMW non c'era futuro per me", ha raccontato Puffe. “Nelle ultime due settimane avevo già la sensazione che le cose non sarebbero andata bene con la mia vecchia squadra, ma avevo un contratto con loro. Ma ora sono davvero sollevato”

ALL'ATTACCO - In sella alla sua Honda, ora Puffe vuole dimostrare alla concorrenza che ha sbagliato a pensare di lasciarlo a casa e partirà fin dal subito all’attacco. La nuova moto dovrebbe essere una vera e propria ‘bomba’, con 217 cavalli e tanta tecnologia derivata MotoGP. Le moto verranno consegnate al quartier generale del team Holzhauer a Wittenberge nella prima settimana di questo mese. I test si svolgeranno a febbraio e marzo.

“Certo, con un nuovo motore non puoi prevedere esattamente come andrà tutto. Ma i primi segni sembrano buoni... E il team HRP è uno più esperti”, ha aggiunto Puffe. "Ho già guidato una Honda in passato, ma questo non conta molto. I primi chilometri saranno senza dubbio una grande sorpresa, ma non me ne preoccupo”, ha concluso il tedesco.

Julian Puffe è stato accolto a braccia aperte dal team e anche da Honda Germania. Il suo compagno di squadra sarà Alex Polita, che quest’anno si è classificato quinto nella Superbike tedesca proprio sulla Honda del team Holzhauer. "Penso che sia fantastico avere un pilota così veloce in squadra", ha commentato il pilota jesino.