Il Team Nuova M2 Racing è sceso nei giorni scorsi in pista, sul tracciato Marco Simoncelli del Misano World Circuit. La squadra di Enzo Chiapello ha potuto proseguire il lavoro di preparazione alla stagione 2020, comparando due modelli Aprilia presenti nel garage: la versione SBK, affidata al francese Christophe Ponnson. La 1100 da Campionato Italiano Velocità, nelle mani di Lorenzo Savadori e La Marra, con Flavio Ferroni impegnati in prove relative al National Trophy.

Ponsson, già visto in azione nella Penisola Iberica qualche mese fa, ne è uscito più che soddisfatto: "Si è trattato di un test molto buono - conferma - quando sono rientrato a casa, mi sono reso conto che il feeling in sella fosse davvero positivo. Rispetto alle precedenti uscite, in sella alla RSV4 avevo una sensazione di maggior sicurezza e comfort. Meglio di Jerez e Portimao, tracciati in cui eravamo andati durante l’inverno”.

La pioggia lo ha disurbato, ma non più di tanto: "Un po’ ha piovuto - Chris spiega -. Abbiamo girato poco con l’asciutto, condizione che ci ha visto fare passi avanti costanti. Soprattutto io, sono tornato a giocare con la mia Aprilia, guidando disinvolto e sciolto nei movimenti. Il lavoro sulla posizione di guida è continuato, perché io sono alto e dotato di una corporatura importante. In Portogallo non mi sentivo a posto, il team mi ha aiutato a trovare ciò che mi serve. Adesso sento la moto e la controllo come voglio. Mi sento bene in sella, tutto era a posto. Inoltre, il carattere del V4: mi è piaciuto, ho potuto sfruttarlo meglio. La base di lavoro trovata a Misano sarà valida per tutta la stagione, perché il mio feeling in sella lo spiegava bene”.

Per Ponnson, il programma 2020 prevede il Mondiale delle derivate di serie: "Al 99% sarò a Jerez per l’inizio della stagione SBK. Come detto, faremo delle wild card ma, considerando la situazione attuale, non sappiamo ancora quali. Diciamo che l’Andalusia potrebbe essere la prima delle nostre partecipazioni, alla quale ne aggiungeremo sicuramente altre".

Ecco il calendario ufficiale dell'ELF CIV 2020

Dall’altra parte del garage, Lorenzo Savadori. Il cesenate ha portato in pista la RSV4 da 1100 centimetri cubi:Il mio programma di lavoro prevedeva un giorno di test sulla nuova Aprilia RSV4 1100 Factory e mezza giornata sulla RS-GP- svela - Sfortunatamente i due giorni sono stati fortemente condizionati dal maltempo e non siamo riusciti a seguire la tabella di marcia che ci eravamo prefissati. Personalmente ho girato poco qui a Misano, speriamo di riuscire a preparare al meglio il primo round del CIV con i prossimi test in programma proprio sulla pista in cui inizieremo il CIV 2020".

A completare il tris di pilota Nuova M2 Racing, Eddi La Marra, campione del National Trophy 1000: “Buon test quello fatto a Misano - dichiara - Abbiamo provato un po’ di soluzioni lavorando molto. A livello di tempi non sono riuscito a centrare l’obiettivo che mi ero prefissato, avrei voluto fare di meglio e potendo girare di più ne avremmo avuta la possibilità. Aspettiamo i test del Mugello per concretizzare il lavoro svolto”.

Tra i tanti particolari tecnici, l'elettronica è l'elemento più misterioso di una SBK