Gara da incorniciare quella di Michael Ruben Rinaldi quella della domenica di Jerez. Il pilota Ducati Go Eleven si è reso protagonista di una bella rimonta che lo ha portato ad annusare il colpaccio, con Toprak Razgatlioglu e la Yamaha distanti poco più di 3 secondi a fine gara.
Dopo il sesto posto di Gara 1- anche lì dopo aver recuperato dalle posizioni arretrate - è arrivato un altro risultato positivo per Ruben e la sua Panigale V4R che hanno saputo dare torcere a fior di piloti su moto ufficiali.

Orgoglio


"E' stata davvero una bella gara - commenta un soddisfatto Rinaldi - ho fatto una bella rimonta, come ieri ma oggi siamo andati più forte. Peccato per la Superpole Race, dovevo essere più incisivo per partire davanti, ma purtroppo non ci sono riuscito. Dobbiamo migliorare questo aspetto." 

Superpole Race a parte, resta tanta soddisfazione per il Campione Europeo Superstock 1000 nel 2017: "Lottare con Lowes, Rea, mi ha reso orgoglioso - continua - noi siamo una piccola squadra e quindi è stata una bella soddisfazione. Ma non dobbiamo accontentarci.
"Quando sono riuscito a superare entrambi ed ho visto Toprak davanti ho dato il 110% -
confessa - perché un podio con tre Ducati sarebbe stato l'apoteosi. Adesso ci prepariamo per le gare di Portimao - ha quindi concluso -  ma restando con i piedi per terra".

Jerez positiva per Melandri: "Ho preso 6" da Rea, e due settimane fa ero in bici..."