Sono ormai diverse stagioni che Leon Camier, a causa dei numerosi infortuni, non riesce ad esprimere il proprio potenziale nel mondiale Superbike. Dopo gli sfortunati anni in Honda, nel 2020 avrebbe dovuto prendere parte al campionato con la Ducati Panigale V4-R del team Barni, ma un incidente durante i test ad Aragòn non gli ha permesso di correre, peggiorando ulteriormente la situazione della spalla.

Esclusiva, Bautista: “Sono stato fortunato, ma merito quanto ho ottenuto”

"Voglio continuare a correre"


"Ad essere onesti, la spalla non è ancora al cento per centoha detto il pilota di Ashford a Bikesport News - ma i dottori mi hanno detto che mi riprenderò completamente. Voglio continuare a correre e, se non dovessi più trovare una sella nel mondiale, potrei anche fare ritorno nel BSB. Il livello è alto, i circuiti sono fantastici e non avrei alcun motivo per dire di no ad un'offerta di qualche top team. Perciò, mai dire mai". 

Al momento, le squadre indiziate per un eventuale ritorno di Leon Camier sono due: PBM Ducati, che al momento ha confermato il solo Josh Brookes, e il team Honda Racing UK, dove diventerebbe il compagno di squadra di Glenn Irwin. Tuttavia, la Casa giapponese sembra intenzionata a dare una moto a Ryo Mizuno, in arrivo dall'All Japan Superbike, ma non è ancora stato deciso se nella classe regina o in Stock 1000.

BSB: Brad Jones e Joe Francis con PR Racing BMW nel 2021