Il puzzle del mercato piloti Superbike si sta componendo oramai di tutti i suoi tasselli, ma qualcuno manca ancora all’appello. In particolare parliamo del team Motocorsa che, dopo essere sbarcato l’anno scorso in pianta stabile nel mondiale con Tati Mercado e la Ducati, sta preparando ora la sua seconda stagione iridata.

Sull’aspetto tecnico non vi sono mai stati dubbi, dato che la collaborazione con Ducati rimane un punto fermo della struttura di Lorenzo Mauri, mentre meno chiara appare ad oggi la situazione legata a chi porterà in pista la Panigale V4 biancorossa.

Duello Italia - Francia


Il primo nome (in ordine temporale) ad essere finito sulla scrivania di Lorenzo Mauri è quello di Axel Bassani, già in pista con il team nella giornata di test di Estoril successiva all’ultimo round della stagione 2020. Al tempo il test non sembrava poter essere il preludio ad una reale collaborazione, ma nel corso delle settimane le possibilità di vedere il pilota di Feltre in sella alla Panigale sono cresciute esponenzialmente. Bassani ovviamente ha messo sul piatto un contributo economico, (purtroppo) fondamentale ad oggi, ma questo non è al momento bastato per chiudere la trattativa.

Dall’altra parte del ring troviamo Loris Baz. Il francese ha sperato sino all’ultimo di poter continuare la propria avventura in SBK con Ten Kate, ma la mancanza di sponsor ha convinto (oramai definitivamente) il team olandese a rinunciare, concentrandosi in primis sull’amata Supersport, dove schiererà due Yamaha guidate da Aegerter e Hendra Pratama.

L’esperto transalpino ha dovuto così guardarsi intorno, allacciando i rapporti con Motocorsa. La nota dolente della trattativa anche in questo caso riguarda l’aspetto economico, ma in modo diverso: per la propria caratura infatti Baz chiede uno stipendio importante, difficile da sostenere per un team in via di sviluppo come quello di Mauri. A giocare un ruolo fondamentale potrebbe essere un forte sponsor legato al campionato che, come nel caso di Mercado nel 2020, potrebbe supportare Motocorsa in questa nuova esperienza.

Difficile ad oggi stabilire chi la spunterà, più facile dire quando certamente si saprà una risposta. Il 16 gennaio infatti è la deadline stabilita dal team per prendere una decisione, e se scegliere dunque tra l’esperienza di Baz o la voglia di emergere di Bassani.

SBK, i colpi di mercato più importanti degli ultimi dieci anni