La moto che vedete nella foto di copertina è una Panigale V4 R e, se ci fate caso, è dotata di fanali. Si tratta della Ducati impegnata nell'Endurance, sotto il nome ERC, squadra che ha già annunciato i programmi 2021. I pioti sono Ondra Jezek, Louis Rossi e Sylvain Barier.

Perché girano solo loro? La spiegazione dell'attesa da parte dei team SBK la danno Serafino Foti e Lucio Pedercini: "Avendo un numero contato di giornate per cui fruire (10 ndr) - le loro parole - e non potendo provare parti nuove sul bagnato, non ha senso sprecare un giorno con queste condizioni meglio aspettare condizioni diverse, nelle quali il lavoro di sviluppo in pista sarebbe più probante e indicativo".

Però, Lucio vorrebbe che il suo pilota, Loris Cresson, girasse: "Sì, anche perché lui deve prendere confidenza sul bagnato - spiega - dato che non ha mai provato una Superbike sotto la pioggia battente. Ma dobbiamo pure considerare che il nostro team non ha ancora ricevuto la nuova Kawasaki Ninja, perciò la mossa deve essere valutata bene. Potrebbe esserci utile sfruttare un test ad agosto, quando ci sarà una pausa nel calendario e avremo la ZX-10RR 2021".

Foti e Pedercini: "Al limite, si gira domani"


Il manager di Aruba Ducati e AD Feel Racing: "Bisogna comunicare a Dorna la presenza in circuito - ancora Foti - poi, dire se si abbia girato o meno. In caso di rinuncia, quel singolo giorno sarà sfruttabile in altre occasioni, cioè, quando la squadra ritiene opportuno fare dei test".

Non è uno spreco di soldi e risorse, essere venuti sino in Andalusia e nemmeno provare: "Dipende dai punti di vista - Serafino continua - perché, forse, domani il meteo sarà migliore. Qualora piovesse ancora, gireremmo. Redding e Michael farebbero dei giri sul bagnato e nulla sarebbe buttato".

Pedercini è d'accordo: "Vediamo, appunto - Lucio parla ancora di Cresson - perché in caso di gare bagnate, Loris arriverebbero con un minino di feeling in sella e qualche dato su cui lavorare. Tutti noi spereremmo nel sole, ma la vedo dura. Cercheremo di fare la cosa più intelligente, nel ragionamento costi/lavoro/giornate da usare in futuro".

Per Michele Pirro, il ritorno alle wild card in MotoGP