Per il team Ten Kate la speranza è l'ultima a morire. La squadra olandese, data fuori dai giochi già mesi fa, è ancora in lizza alla partecipazione 2021, per un campionato SBK che, in caso di concretizzazione del progetto, vedrebbe al via la sesta Yamaha R1 M. Alcune indiscrezioni ne garantirebbero l'iscrizione alla serie.

Le quattro cilindri blu sono così rappresentate: per il duo Crescent ci sono Toprak Razgatlioglui e Andrea Locatelli. A difendere i colori di GRT, l'americano Garrett Gerloff ed il giapponese Kohta Nozane. Il francese Christophe Ponsson parteciperà con il Gil Motosport.

Appunto, e Ten Kate con chi correrà? Perso Loris Baz, attratto da altri e nuovi lidi, Ronald e Gerrit si stanno adoperando, alla ricerca del budget necessario per allestire - anzi, far proseguire - il progetto Superbike, per una cifra vociferataci di euro 2500000. Come mai così tanto, dato che altri team ne spendono meno della metà?

Pilota pagato o pilota pagante?! Gli indizi portano a Leandro Mercado


Una delle voci che pendono nella partita doppia della società olandese è relativa allo stipendio - eventuale - da erogare alla punta da mettere in campo. Un bomber forte ed esperto quale Loris Baz voleva, dal suo punto di vista e non possiamo che dargli ragione, essere adeguatamente pagato.

Il francese ha vinto gare SBK, si è ben difeso in MotoGP per quattro stagioni e l'anno scorso è stato capace di calcare quattro volte i podi iridati delle derivate, malgrado la sua R1 non fosse un modello Factory. A quasi 28 anni, il gigante ha deciso di cambiare aria, dopo aver capito che aria tirasse.

Quindi, come faranno i tulipani dei Paesi Bassi a reperire quanto dichiarato? Occorre uno sponsor, oppure, un pilota che porti una dote. Cioè sponsor. Cioè, denaro. Chi resta libero tra quelli che già conoscono il campionato? Leandro Mercado, l'argentino pronosticato con Honda MIE. Dalla sua parte, "Tati" avrebbe l'appoggio di Motul, che caldeggia lui ed un appuntamento a San Juan del Villicum. 

Il team Esponsorama presenta la stagione il 5 febbraio