La mano grande, di colui che ha guidato motociclette da corsa di ogni tipo, e quella minuta, del ragazzino che cresce bene con tanta voglia di imparare. L'esperto Lucio Pedercini ed il giovane Edoardo Colombi concretizzano un progetto nato nella pausa invernale, che avrà inizio nella fase primaverile.

Il manager del team TPR ed il quattordicenne milanese sfideranno l'agguerrita concorrenza di rivali nello Yamaha R3 bLU cRU European Cup, serie che per sei round stagionali affiancherà e dividerà i paddock coi piloti della SBK. La formazione mantovana metterà a disposizione del nuovo innesto il supporto tecnico e logistico necessario: "Sono contento - le parole di uno dei corridori più esperti e longevi visti nel Motomondiale e nelle derivate di serie ed attuale direttore della squadra Kawasaki - io e David Salom proveremo a fornire le migliori indicazioni possibili a Edoardo, rivelatosi subito voglioso di fare bene. L'obiettivo comune è, oltre a ben figurare nella R3 European Cup, debuttare nella Supersport 300 iridata".

L'Europa scopre "Spiattella", il centauro di Bresso

Impegnato con buoni esiti nella PreMoto3 dell'ELF CIV 2020, Edoardo risiede a Bresso, dove si allena con costanza per essere pronto alle competizioni imminenti. Con il soprannome "Spiattella", Colombi sa che dovrà farsi conoscere, conoscendo tutto ciò che per lui sarà nuovo: "A partire dalle piste - svela - mai viste dal vivo. A parte Misano, Assen, Estoril, Donington, Magny-Cours e Barcellona le ho solo saggiate con la Playstation. Ringrazio Lucio Pedercini, il mio desiderio è ricambiare la fiducia concessami, facendo del mio meglio in ogni gara 2021".

Johnny Rea come Joey Dunlop: mito in patria e detentore di vari riconoscimenti