SBK, confermati i Test ufficiali di Barcellona

SBK, confermati i Test ufficiali di Barcellona© GPAgency

La presentazione del Mondiale 2021 avverrà nei giorni 31 marzo e primo di aprile, al circuito del Montmelò, dove tutte le squadre ed i piloti si schiereranno al completo

18 febbraio

Aspettando l'inizio del campionato SBK 2021, è ancora tempo di pensare a test e prove prestagionali. Dopo il buco nell'acqua di Jerez, risollevato in parte da alcune formazioni, si attende un meteo che sia decisamente più mite, da sfruttare nel periodo di fine inverno - inizio primavera.

Se l'anno scorso si era pronti alla partenza per Phillip Island, stavolta non è così. Ormai da tempo, il round inagurale era quello australiano, anticipato da due giorni di test collettivi ed ufficiali, organizzati da Dorna, durante i quali tutte le squadre ed i piloti iscritti svelavano colori sociali e line up, con foto di rito a lanciare la stagione. 

Se - effettivamente - le ostilità saranno aperte all'Estorli, circa un mese prima avverrà la presentazione 2021. Circuito designato per l'evento, quello di Barcellona. Al Montmelò dovranno esserci tutti, perché si tratta di un test ufficiale, allestito sempre da Dorna per i giorni 31 marzo e primo aprile. Foto, conferenze stampa  e preview saranno l'antipasto della sfida.

Inizio di primavera caldo per la SBK


Oltre alla due giorni catalana, ci saranno ulteriori occasioni per ammirare i piloti SBK impegnati in pista. il 4 e 5 marzo Portimao ospiterà i test di KRT Provec, con Johnny Rea ed Alex Lowes. Ci sarà anche Orelac con Isaac Vinales. Lo squadrone BMW ufficiale lancerà Tom Sykes, Michael Van Der Mark . Attivo pure Jonas Folger ed il suo Bonovo Action, più Eugene Laverty di RC Corse. Debutterà Christophe Ponsson con la Yamaha R1 Gil Motosport.

Qualche giorno più tardi, il team HRC si recherà a Jerez, per far provare la CBR RR-R ad Alvaro Bautista e Leon Haslam. Sessione prevista, nove e 10 marzo. Tutti in Italia a metà mese, perché Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu torneranno in sella alle R1 del team Crescent Yamaha.

Il duo blu, non sarà solo: il 15 e 16 marzo la pista dedicata a Marco Simoncelli vedrà al lavoro GRT Yamaha, con il confermato Garrett Gerloff ed il neoacquisto Kohta Nozane. E poi, passione Rossa. Ducati Aruba, Barni e Go Eleven gireranno nel tracciato di casa, con le punte Scott Redding, Michael Ruben Rinaldi, Tito Rabat e Chaz Davies. Puccetti e Lucas Mahias completeranno la presenza.

Estoril chiama per i giorni 24 e 25 marzo, alcuni team rispondono. In Portogallo andranno GRT Yamaha, Orelac Kawasaki, Yamaha GIl Motosport, Bonovo Action BMW, RC Corse BMW e GMT 94, con Federico Caricasulo e Jules Cluzel sulle Yamaha R6 Supersport.

Ad aprile, la SBK non va a dormire


Se il campionato inizierà a maggio, aprile resterebbe un grosso periodo di inattività. Meglio rimediare, perciò è pronta Aragòn con il suo Motorland ad una doppia seduta di prove. Giorni preventivati, 12 e 13. Peraltro, si vocifera un eventuale doppio round proprio ad Alcaniz, come è stato fatto nel 2020. 

Non sono ancora stati forniti i nomi di chi andrà ad Aragòn. Bisognerà monitorare l'andamento delle regole legate alla situazione di emergenza, ormai in auge da quasi un anno. Quello che team e piloti vorrebbero evitare è l'affrontare le prime gare ufficiali senza mai aver provato in sessioni di allenamento.

Iannone si esprime sul caso Schwazer: "Il sistema fa schifo, la mafia è più grande dello sport"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi