Il KRT Provec lo aveva preannunciato: la squadra Kawasaki sarebbe andata a Portimao, con il solo Johnny Rea. Mentre Alex Lowes è ancora costretto a riposo, è stato il sei volte iridato a continuare nel lavoro di sviluppo della nuova Ninja ZX-10RR, l'arma di Akashi con cui il nordirlandese si presenterà sullo schieramento SBK 2021.

Sapendo che l'inglese non avrebbe girato, la compagine verde non poteva prevedere di trovare (anche) a Portimao un meteo inclemente. Si sperava che almeno il Portogallo offrisse sole e condizioni stabili di asciutto, invece, è andata diversamente dai piani.

Questo non ha fermato le prove ridotte, nelle quali il numero 1 ha saggiato alcune modifiche apportate alla moto. Per esempio, un inedita posizione in sella. Oppure, un nuovo disegno del cupolino. Ancora, alcune alette aerodinamiche apparse sulla carrozzeria: "E si è rivelato un test positivo - ha riconosciuto Johnny - perché guardando le previsioni meteo, non eravamo sicuri di poter completare passaggi cronometrati. Tuttavia, oggi ho fatto 48 giri, trovandomi bene nella guida e risultando pure abbastanza veloce".

Miglior tempo di Rea: 1'41"472, con la copertura Pirelli SCX


Rea è il mattatore unico - o quasi - dell'Algarve. Ricordiamo la tripletta siglata nel 2020, con un dominio esibito nettamente. Portimao piace al Cannibale, che può permettersi il lusso di sperimentare parti nuove, rimanendo sempre velocissimo: "Il piano di seduta mi ha soddisfatto paredcchio- ha spiegato - ho apprezzato davvero l'ultima sella portata nel garage. Ci siano concentrati sull'assetto della moto, che sull'asfalto rifatto, è andato bene".

Il circuito ha ricevuto un lifting e pure la Ninja del campione: "Abbiamo giocato coi rapporti del cambio - altro lavoro utile e proficuo - e con alcuni componenti con cui inizieremo la stagione. Sono state provate anche strategie elettroniche, funzionate bene. Inoltre, sono state fatte comparative tra le diverse configurazioni aerodinamiche, confermando quanto la versione 2021 offra maggiore velocità nei rettilinei".

Gabriel Rodrigo dopo i test Moto3 di Portimao: "Siamo pronti per il Qatar"