Tre BMW a Jerez de la Frontera, a preparare la stagione SBK che inizierà nel test collegiale di Barcellona, previsto per settimana prossima dal Montmelò. Ad anticipare la sessione di gruppo, il vero debutto per la nuova M1000 RR, a seguito del pre assaggio dell'Estoril e dell'assaggio di Miramas.

Per il team SMR Motorrad, c'erano in pista Tom Sykes e Michael Van Der Mark. L'inglese è l'esperto, in una squadra anglo-tedesca rinnovata ed ancor più carica. L'olandese rappresenta il nuovo acquisto, con velleità da titolo mondiale. Nel frattempo, è il trentacinquenne di Huddersfield il più rapido, grazie al crono di 1'38"727.

Non lontanissimo il tempo di 1'38"247 siglato da Johnny Rea nel 2019 con la Kawasaki e gomma da giro secco, ma c'è da dire come la quattro cilindri bavarese e tutto il resto del progetto fossero oggi  ancora da rodare. Il numero 66 ha provato diverso materiale, completando il lavoro programmato.

Folger meglio di VDM


Jonas e Bonovo Action, con una bella M1000 RR, costituiscono un trio tutto tedesco. L'ex MotoGP ed attuale campione IDM - con Yamaha - ha girato in 1'39"665, per sorrisi grossi così a casco sfilato dalla testa. Appena dietro, Van Der Mark, che già aveva provato la BMW.

Michael ha nel suo 1'39"689 la miglior prestazione di Jerez. Il numero 60 ha cambiato, passando da R1 a quattro cilindri bavarese. Nei prossimi giorni vedremo se ne saprà trovare il giusto feeling. Vedremo pure Eugene Laverty e RC Corse, al momento a chilometri zero percorsi.

Per Michael Ruben Rinaldi, il primato dei test SBK di Misano è vera gloria?