Suona l'inno italiano al termine di Gara 1 della Superbike al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Sul tracciato romagnolo è infatti Michael Ruben Rinaldi a conquistare la vittoria in sella alla Ducati Panigale V4-R del team ufficiale grazie ad un ritmo gara semplicemente insostenibile per tutti.

Completano il podio un buon Toprak Razgatlioglu, secondo, ed il campione del mondo in carica Jonathan Rea, che termina la corsa in terza piazza dopo aver tenuto testa a Rinaldi nelle battute iniziali della contesa, fino al momento in cui, a dodici giri dal termine, è stato protagonista di un grande salvataggio alla Variante del Parco che, pur non avendo posto fine alla sua gara, l'ha costretto a limitare i danni.

SBK Misano, Eugene Laverty "unfit": salta Gara 1

Gran gara per Axel Bassani


Quarto e mai particolarmente incisivo Scott Redding, seguito da Alex Lowes a chiudere la top five. Sesto Alvaro Bautista con la prima delle Honda, poi uno straordinario Axel Bassani, settimo e primo dei piloti indipendenti in sella alla Ducati del team Motocorsa.

Ottavo Tom Sykes, nono Andrea Locatelli a precedere l'olandese Michael Van Der Mark. Buona la rimonta di Garrett Gerloff, scattato dalla pit lane, il quale è riuscito a chiudere in zona punti in 12esima posizione. 15esimo Tito Rabat, 19esimo Samuele Cavalieri. Si è invece conclusa anzitempo la gara per Chaz Davies, scivolato a dieci giri dalla fine.

SSP300 Misano, Gara 1: Huertas in volata su Booth-Amos

La classifica di Gara 1