Ci siamo tutti spaventati nel finale di Gara 1 SBK, perché la bandiera rossa non preannunciava nulla di buono. La caduta di Jonas Folger è avvenuta a grandissima velocità, in un tratto della pista di Assen in cui, se si scivola, si percorrono nelle vie di fuga parecchi metri.

Controlli in ospedale, dubbi per Gara 2


Proprio così è andata, infatti, l'interruzione delle ostilità sono state necessarie: il pilota del team Bonovo Action, oltre a ruzzolare nella ghiaia olandese, ha ricevuto un ulteriore colpo. Era la sua M1000 RR, che lo ha centrato in pieno nella parte destra del corpo. Vederlo camminare e comunicare ci ha però rassicurato.

Gran botto e gran botta, quindi innocui, con un fondoschiena gonfio e dolorante. Questo è il report parziale degli uomini della Casa tedesca, i quali hanno precisato come il bavarese sia ora in un ospedale vicino al Van Drenthe. Controlli approfonditi saranno fatti sul posto ma, per fortuna, il campione IDM è fuori pericolo. Per quanto riguarda domani, la presenza è in dubbio. Dovranno essere i medici a decidere.

AGGIORNAMENTO: Jonas Folger è stato dichiarato 'unfit' dai medici, quindi non parteciperà a Gara 2

Rea nega i contatti relativi a Petronas: niente MotoGP insieme