SBK, Razgatlioglu: “Barcellona difficile nel 2020, ma ora sono forte ovunque”

SBK, Razgatlioglu: “Barcellona difficile nel 2020, ma ora sono forte ovunque”© GPAgency

Toprak è il leader del Mondiale, però va al Montmelò senza pensare al campionato: "La mia squadra, la moto ed io funzionano bene insieme. Cerco la vittoria e più punti possibili". Locatelli: "Starò più vicino ai primi, il test ha aiutato"

15 settembre

Johnny Rea dice che sarà fondamentale per lui evitare ogni sorta di errore durante il trittico SBK iberico, e ha ben donde: Toprak Razgatlioglu guida la classifica, con la voglia di mantenere la vetta sino alla fine. Cioè, il turco mollerà la presa solo a Mondiale vinto. Oppure no, non la mollerà nemmeno dopo.

Nel frattempo, per l'asso del Pata Yamaha with Brixx c'è da affrontare la "pratica" Barcellona, tracciato in cui nel 2020 il numero 54 faticò abbastanza, per un infortunio che lo estromise dalla lotta della giornata domenicale: "Sì -ricorda - l'anno scorso non è stato facile per me. Ma adesso è tutto diverso: la squadra, la moto, tutto funziona davvero bene insieme, dal test di inizio stagione ad oggi, mi sento più forte su ogni pista".

Il pupillo di Kenan Sofuoglu ha, ancora una volta, le idee chiare: "Come già detto - continua - evito di fare calcoli. Non guardo al campionato, ma sono che avrò bisogno di più punti possibili. Mi concentrerò sempre sulla prossima sessione e sulla prossima gara, cercando la vittoria. Lavoreremo al meglio sul set up della R1, poi vedremo".

Locatelli fa le cose per bene


Andrea è concreto e già maturo. Il rookie bergamasco ha corso tante volte al Catalunya Circuit, affrontandolo precedentemente con la Moto3, in Moto2 ed in sella alla 600: "Infatti - spiega - ho bellissimi ricordi, perché è proprio lì che vinsi il titolo Supersport 2020. Conosco bene il tracciato ed il test di inizio anno mi ha lasciato i riferimenti della Superbike".

Il Loka sa che sarà lotta vera. Ancora una volta: "Non sarà facile - ammette - tuttavia penso che arriveremo a Barcellona più pronti di quanto non lo fossimo ad inizio stagione. I top rider sono molto forti, però ritengo che posso stare ancora più vicino ai primi della classe".

Niccolò Canepa insieme pure nel 2022

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi