SBK, test Jerez: Razgatglioglu comanda, Petrucci scala la classifica

SBK, test Jerez: Razgatglioglu comanda, Petrucci scala la classifica

I TEMPI ALLE 14 - Il turco precede per millesimi Bautista, 3° Rinaldi. Danilo già a mezzo secondo, in SSP Bulega in vetta 

25 gennaio 2023

Siamo solo a metà della prima delle due giornate di test Superbike in quel di Jerez, ma le notizie degne di nota già non mancano. La prima è che il duello tra Alvaro Bautista e Toprak Razgatlioglu è già in corso: alle 14 infatti è il turco di Yamaha a comandare le operazioni, grazie al crono di 1’39”587, seguito però dallo spagnolo – prima pilota ad entrare in pista in mattinata poco dopo le 11 - a soli 58 millesimi.
 
Un distacco nullo insomma, all’interno di una top tre conclusa da Michael Ruben Rinaldi, staccato di circa due decimi con la seconda Panigale V4R del team Aruba. La serie di Ducati prosegue con Danilo Petrucci, il cui debutto in Superbike sta procedendo a gonfie vele: dopo sole poche ore in sella infatti il ternano è già quarto in classifica, solo mezzo secondo dalla vetta. Ricordiamo che Danilo sta attualmente guidando la moto 2022, mentre domani – o addirittura nei prossimi test di Portimao – proverà la 2023.

Polveri bagnate per Gardner, primi passi per Baldassarri


Tornando alla classifica brilla anche Iker Lecuona, quinto in sella alla Honda e seguito da Philipp Oettl: il portacolori del team Go Eleven è il primo pilota ad incassare un secondo da Razgatlioglu, precedendo Andrea Locatelli e Xavi Vierge, mentre concludono la top ten le due BMW di Scott Redding e Loris Baz, con distacchi che si aggirano già intorno al secondo e mezzo.

Ancora in fase di rodaggio Dominique Aegerter e Remy Gardner, rispettivamente 11° e 14°, con l’australiano costretto ad incassa – per il momento – due secondi dai primi della classe. Primi giri di ambientamento anche per Lorenzo Baldassarri, che insieme al debuttante team GMT94 sta prendendo le misure alla categoria.

Per quanto concerne la Supersport infine è Nicolò Bulega - nonostante una caduta -  a dettare il passo a metà giornata, grazie al crono di 1’43”458, tre decimi meglio di Can Oncu. Segue Federico Caricasulo, mentre Andrea Mantovani e John Mpchee chiudono il gruppo.

Esclusivo Michael Rinaldi: "Dovizioso come coach? Mi piacerebbe ma non ha tempo"

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi