Galvanizzato dalla gratificante gita al TT dell'Isola di Man, dove ha anche fatto un giro del circuito toccando i 270 orari, Sylvain Guintoli è pronto ad affrontare l'asfalto del Misano World Circuit Marco Simoncelli in sella alla sua Honda. Le premesse non sono ottimali: il francese non è mai salito sul podio sulla pista romagnola, come del resto non ha mai calcato i gradini del podio in questa stagione. E per un campione del mondo in carica non è il massimo. Guinters, alla vigilia del week end ha dichiarato: “Sono ancora su di giri per la parata fatta al TT dell’Isola di Man settimana scorsa. Non era proprio una parata alla fine, perché siamo arrivati a far segnare i 200 km/h nella discesa di Bray Hill ed io ho visto addirittura i 270 sul tachimetro della CBR! Ora però è tempo di concentrarsi sulla nostra CBR in vista di Misano, per continuare il duro lavoro fatto di recente dalla squadra. Abbiamo svolto una giornata di test a Portimao dopo la gara e provato un paio di nuove soluzioni, che credo potranno aiutarci a migliorare ulteriormente il nostro passo di gara. Mi piace molto Misano e credo che il nuovo asfalto ci aiuterà a puntare alla top 5 e chissà, magari anche al primo podio della stagione”. Gli fa eco Michael van der Mark, che nella scorsa stagione salì sul podio di Misano arrivando secondo nella gara del Mondiale Supersport: “Non vedo l’ora di scendere in pista a Misano perché è un tracciato che adoro e credo che sarà divertente affrontarlo in sella alla Fireblade! Dopo una striscia di risultati negativi è stato bello chiudere nella top 10 a Portimao e spero che potremo fare bene anche a Misano. Con un po’ di fortuna riusciremo ad avere un weekend senza problemi e riusciremo ad infastidire i primi come già fatto ad inizio stagione”.