di Federico Porrozzi Ha 29 anni ed è nella piena “maturità” agonistica. Chaz Davies è arrivato in Superbike nel 2012, dopo tre anni di Supersport consacrati con un titolo mondiale (6 vittorie e 12 podi su 28 gare disputate) e in quattro anni e mezzo di classe regina ha vinto 13 volte, andando sul podio ben 39 volte su 111 partenze. UOMO DEL MOMENTO - Quattro delle sue vittorie le ha conquistate in questa prima parte di stagione 2016, centrando in tutto sette podi su 10 manche disputate. Sembra poter essere l’unico rivale di Rea per la vittoria del titolo e per questi motivi è l’uomo del momento della Superbike. In più, è tanto simpatico e disponibile fuori dalla pista quanto aggressivo e “spietato” in sella alla sua Ducati. PAPABILE - Ha vinto lo scorso week-end le due gare di Imola, demolendo gli avversari sulla pista più impegnativa del mondiale, guidando in modo efficace e dimostrando di sapere gestire al meglio l’usura delle gomme e di sfruttare al massimo il potenziale della Panigale. Insieme a Jonathan Rea, è l’unico tra i piloti della Superbike ad avere i “numeri” per attirare l’attenzione dei team della MotoGP. Ma se il nordirlandese sembra destinato a prolungare la sua carriera nelle derivate di serie, Chaz potrebbe cedere alla tentazione. SATELLITE? - Difficilmente la Ducati si priverebbe di un pilota così competitivo per la Superbike, con il quale potrebbe andare avanti ancora per quattro o cinque stagioni ma se fosse lui a chiederlo, potrebbero aprirsi le porte di uno dei team satellite in MotoGP…