Con la recente riasfaltatura, il Circuito Internazionale di Sepang, nelle prime fasi ha fatto registrare tempi di 10 secondi più lenti rispetto al best lap di Sylvain Guintoli nel 2014 (2:03.002). Gradualmente i piloti hanno preso confidenza con il nuovo tracciato e il primo turno si è concluso con il miglior tempo di Tom Sykes in 2'05.613. 
Nell’ultimo quarto d’ora della sessione il primo a segnare un buon crono è stato Nicky Hayden, che arrivando dalla MotoGP, può vantare una grande esperienza su questa pista. Anche il suo compagno di squadra Michael Van Der Mark si è fatto trovare veloce nella prima sessione e ha tenuto il passo del suo compagno di squadra, perdendo qualcosa nei settori finali. La coppia Honda ha concluso in terza e quarta posizione rispettivamente, con il Kawasaki Racing Team che li ha preceduti: Tom Sykes ha preso la testa della classifica davanti a Jonathan Rea per poco meno di un decimo. 
 
BENE APRILIA -  In quinta posizione il rookie del WorldSBK Markus Reiterberger, che ha da subito mostrato un ritmo impressionante in sella all’Althea BMW, ed è seguito dall’unico pilota del Pata Yamaha presente in Malesia, Alex Lowes. Il suo compagno di squadra Sylvain Guintoli, infatti, si è infortunato a Imola alla caviglia sinistra e non prenderà parte a questo sesto round stagionale. Con il settimo tempo ha concluso Jordi Torres, davanti alle due Aprilia di Alex De Angelis e Lorenzo Savadori. Leon Camier termina la top ten con la sua MV Agusta, in un week end che potrebbe essere più impegnativo rispetto a quello di Imola. 
 
DUCATI INDIETRO - Karel Abraham, sulla Milwaukee BMW, separa Camier dalla prima Ducati, quella di Chaz Davies, che alla fine del primo turno di prove libere è dodicesimo. Il gallese è seguito da Xavi Forés, sulla 1199 Panigale R del Barni Racing Team, che ha chiuso la sessione appena davanti al secondo pilota ufficiale Davide Giugliano. Il romano aveva saltato questo appuntamento nel 2015 a causa di un infortunio rimediato a Laguna Seca. A chiudere la top 15 c’è Anthony West, sostituto di Sylvain Barrier nel team Pedercini.