Giugliano: “Bello non vedere rivali davanti a me”

Giugliano: “Bello non vedere rivali davanti a me”<br />

Il romano ha raccontato la sua gara “quasi” perfetta. E’ al secondo podio consecutivo ed è tornato tra i protagonisti della Superbike

28 maggio 2016

Se a Sepang è stato Hayden a negargli la gioia della prima vittoria, stavolta ci ha pensato Sykes con un finale magistrale. Ma Davide Giugliano è sceso soddisfatto, ancora una volta, dal secondo gradino del podio. Serviva la conferma anche sull’asciutto dopo il risultato “bagnato” della Malesia e Davide ha risposto da campione. L’aveva detto: serviva solo un po’ di tempo per tornare al top e così è stato.

Il romano del Team Ducati Aruba.it ha di nuovo una grande fiducia nei suoi mezzi e nella sua Panigale. Lo si è visto da come ha guidato oggi sopra i problemi, mettendo in crisi gli avversari e riuscendo ad essere efficace fin sotto la bandiera a scacchi. “Nel finale ero al limite con le gomme – spiega Davide – guidavo molto “sporco” e non sono riuscito a tenere Sykes. E’ stata comunque una gara stupenda, sono tornato a guidare in testa, e non vedere avversari davanti a me è stata una bellissima emozione e mi sono “gasato”. Ora dobbiamo continuare così, già da domani”.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi