Dopo il secondo posto ottenuto il sabato a Donington con Davide Giugliano, il team ufficiale Ducati è tornato sul podio con Chaz Davies, terzo in Gara2. Un risultato che riscatta parzialmente le difficoltà incontrate tra venerdì e sabato dal pilota gallese. Al contrario Giugliano ha incontrato problemi di grip inattesi e "ancora in fase di accertamento", come asserisce Ducati nel suo comunicato stampa ufficiale. Il romano non è riuscito a ripetere le prestazioni del giorno prima e ha dovuto accontentarsi del settimo posto.
 
“È stato un weekend dal sapore dolceamaro per noi", ha dichiarato Davide Giugliano. "Dopo la bella gara di sabato, puntavamo a fare un altro passo avanti per essere competitivi fino alla fine. Purtroppo invece ho avuto problemi in staccata ed entrata in curva, ancora da chiarire insieme alla squadra, che hanno pregiudicato la nostra prestazione. Qui a Donington ci sono tre o quattro staccate fondamentali, dove accumulavamo quasi tutto il distacco. Di positivo resta il secondo posto di gara1, ed ora dobbiamo rimboccarci le maniche per evitare certi inconvenienti in futuro e continuare il nostro percorso di crescita. Non vedo l’ora di correre davanti al nostro pubblico a Misano, una pista dove siamo sempre stati competitivi”.
 
Dopo sette round, Davies e Giugliano occupano rispettivamente la terza e quarta posizione in campionato (rispettivamente con 231 e 147 punti), mentre Ducati è seconda nella classifica Costruttori con 268 punti. Il team ufficiale tornerà in pista dal 17 al 19 giugno a Misano per l’ottavo round del campionato mondiale Superbike. Per ottenere i migliori risultati in questo secondo appuntamento davanti al pubblico di casa, la squadra effettuerà due giorni di prove sul circuito romagnolo, martedì 31 maggio e mercoledì 1° giugno.