Insieme ai due portacolori della Kawasaki e a Michael Van der Mark, sono stati protagonisti, in positivo e in negativo, della prima manche Superbike di Misano Adriatico. Ecco le loro parole al termine della sfida romagnola.

Chaz Davies, 4°: “Peccato per l’intoppo al primo giro. Sono soddisfatto per il passo gara che ho avuto dopo il fuoripista ma piuttosto dispiaciuto per com’è andata la gara. Per fortuna domani c’è gara2”.

Davide Giugliano, 14°: “Mi dispiace per la caduta. Quando ho ripreso la moto è stato molto difficile guidare perché non avevo più il vetro del cupolino è ho fatto molta fatica. Domani? Mi rifaccio di sicuro”

Niccolò Canepa, 7° - “Sono contento, perché sono riuscito a fare una bella rimonta dalla quindicesima posizione di partenza. Il passo era ottimo e sono riuscito a girare anche come i piloti che si sono giocati il podio. Alla prima uscita ufficiale con questa moto, è un bel risultato e una buona iniezione di fiducia in vista di domani. Il podio? Difficile, partendo così indietro ma farò del mio meglio”.

Lorenzo Savadori, ritirato: “Alla prima curva, Davies è entrato  dove non era possibile. Mi dispiace dirlo ma la sua manovra è stata azzardata e per fortuna che non mi sono fatto niente. La caduta ha vanificato il gran lavoro svolto, mi dispiace per la squadra e per me. Domani cercheremo di recuperare questo ko”.