"Sono veramente deluso per com'è andata la gara, specialmente per come stavano andando le cose prima della bandiera rossa", ha commentato Nicky Hayden, dopo il quinto posto in gara2 a Laguna Seca. 

"Al primo via c'è stato un problema al semaforo e sono rimasto invischiato, poi però nelle curve uno e due ho recuperato molte posizioni. Mi sentivo sempre più fiducioso e ho siglato il mio miglior giro del weekend congomme da gara quando è uscita la bandiera rossa1", racconta Hayden.

Al quinto giro infatti, la gara è stata fermata dopo la caduta di Pawel Szkopek alla curva sei. Hayden era in quinta posizione e aveva appena siglato il suo giro record.

"Dopo il secondo via è successo qualcosa: non siamo sicuri al momento di cosa sia accaduto esattamente perché la squadra sta ancora analizzando i dati, ma la moto era completamente diversa. Non riuscivo a frenare bene come il sabato e ho perso tutta la fiducia", spiega Nicky Hayden.

Il pilota americano di Casa Honda ha comunque concluso al quinto posto. Grazie al podio conquistato in gara1, Nicky Hayden è sesto in classifica di campionato a 12 punti dal suo compango di squadra Van der Mark e da Davide Giugliano, quinti a pari punti.

"E' un vero peccato, perché dopo il primo via pensavo che avrei potuto fare qualcosa di veramente speciale. Nonostante tutto, voglio ringraziare il team perché hanno fatto tutto quello che potevano per darmi la moto migliore. E anche i fan mi hanno supportato in modo incredibile. Di certo non è stato un disastro, ma è sicuro che avrei voluto dare di più", conclude il Kentucky Kid.