Una volta erano avversari. Poi compagni. Ora colleghi a distanza. Nicky Hayden (che ieri ha da poco compiuto 35 anni) e Valentino Rossi sono stati tra i protagonisti di un decennio abbondante di MotoGP e ora il Kentucky Kid si ritrova a tifare per il Dottore. Reduce da una sfortunata 8 Ore di Suzuka (vedi immagine) il campione del mondo 2006 sta ricaricando le batterie in vista del 10° round stagionale della SBK (8-10 settembre al Lausitzring) e al momento è al 6° posto in classifica generale.

Riguardo al suo ex compagno di squadra in Ducati (lo scorso anno aveva dichiarato: «Valentino Rossi è stato il compagno di squadra che mi ha copito di più») lo statunitense ha dichiarato: «Vale è veloce e spero che possa tornare a vincere il titolo. Quest'anno ha avuto qualche brutta gara, e di solito non è così, ma questo non fa che dimostrare quanto sia competitiva la MotoGp». Il mondiale, secondo Hayden, non è assolutamente chiuso: «Sarebbe da stupidi dire che Marquez ha già vinto. Quando si va nella seconda metà della stagione diventa più duro e tutto può cambiare molto rapidamente. È una competizione incredibile e imprevedibile, basta guardare cos'è successo nelle ultime due gare: per questo che amiamo questo sport».

Ufficiale, Bradl in SBK con Honda nel 2017: "Sarà fantastico lavorare con Hayden"