Sul circuito del Lausitzring rientrerà Sylvain Guintoli: il suo infortunio rimediato nelle qualifiche di Imola lo ha costretto a stare lontano dalle gare a lungo. Dopo aver trascorso gli ultimi quattro mesi concentrandosi sulla sua riabilitazione, il francese salirà di nuovo in sella alla sua YZF-R1.
Le sue uscite più recenti erano state in occasione di due test privati con il Pata Yamaha team, il primo sul nuovo circuito del Lausitzring e il secondo sul tracciato di casa Magny-Cours. Guintoli si è dichiarato fiducioso di poter ottenere buoni risultati negli ultimi quattro round del calendario 2016, a partire da questo fine settimana.
“Sono stato fuori dalla competizione per diversi mesi, adesso non vedo l’ora di tornare nella mischia”, ha detto Guintoli. Niente può riprodurre le sensazioni che ti danno i week end di gara – non c’è niente che neanche si avvicina a questo, sono quindi molto contento che arrivi questo fine settimana. Spero di poter recuperare in fretta la mia velocità, trovare un buon ritmo con la YZF-R1 e godermi la fine della stagione”.
A dividere il box con Guintoli c'è Alex Lowes, che in questi due mesi di pausa del campionato non ha perso tempo: ha vinto la 8 Ore di Suzuka con il Yamaha Factory Racing Team, a luglio scorso, e ha poi sostituito l’infortunato Bradley Smith in due Gran Premi della MotoGP, a Silverstone e a Misano. Con il Pirelli German Round al Lausitzring affronterà un terzo week end diverso ma l’inglese è determinato a tornare nel mondiale Superbike e a usare qui l’esperienza accumulata in questi diversi impegni.
“Il Lausitz è un nuovo circuito per me e la maggior parte dei piloti nel WorldSBK, ma sono impaziente che inizi il week end”, ha detto Lowes. “Credo che sarà un week end difficile per tutti, dato che il tracciato è tecnico, con alcune sezioni difficili, ma abbiamo fatto un buon test il mese scorso. Il mio obiettivo gli ultimi quattro round è quello di aumentare le nostre ambizioni e terminare bene la stagione, quindi non vedo l’ora di iniziare”.