SBK, test Jerez day2: tanto lavoro in pista

SBK, test Jerez day2: tanto lavoro in pista

Nel secondo giorno di prove sul circuito spagnolo, Stefan Bradl continua il lavoro di apprendistato con la Honda. In pista anche il Team Grillini, Milwaukee Aprilia, Althea Racing e Kawasaki Racing

 

23 novembre 2016

Dopo una prima giornata condizionata dalla pioggia, i piloti Superbike impegnati a Jerez nei test privati hanno trovato pista asciutta, che ha consentito alle squadre al box di lavorare sullo sviluppo dei componenti in vista della stagione 2017.

BRADL INFATICABILE - Occhi puntati sul debuttante Stefan Bradl: in sella all’unica Honda presente in pista (Hayden è in America a causa dei postumi dell’infortunio al ginocchio rimediato in allenamento) il tedesco ha continuato il lavoro di sviluppo sul cambio e sui freni, facendo anche alcuni confronti tra le sospensioni Ohlins 2016 e le 2017. 

TANTO LAVORO ANCHE PER GLI ALTRI - Concentrati sul telaio e sulle mappature del motore, invece, Eugene Laverty e Lorenzo Savadori, nuovi portacolori del Team Milwaukee passato dalla BMW all’Aprilia. Tom Sykes e il campione del mondo Jonathan Rea, invece, hanno lavorato sulla scocca posteriore delle loro Kawasaki ufficiali. In pista sono scesi anche i piloti BMW Althea, Reiterberger e Torres e i debuttanti nel Team Grillini, Jezek e Badovini.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi