Dopo una prima giornata condizionata dalla pioggia, i piloti Superbike impegnati a Jerez nei test privati hanno trovato pista asciutta, che ha consentito alle squadre al box di lavorare sullo sviluppo dei componenti in vista della stagione 2017.

BRADL INFATICABILE - Occhi puntati sul debuttante Stefan Bradl: in sella all’unica Honda presente in pista (Hayden è in America a causa dei postumi dell’infortunio al ginocchio rimediato in allenamento) il tedesco ha continuato il lavoro di sviluppo sul cambio e sui freni, facendo anche alcuni confronti tra le sospensioni Ohlins 2016 e le 2017. 

TANTO LAVORO ANCHE PER GLI ALTRI - Concentrati sul telaio e sulle mappature del motore, invece, Eugene Laverty e Lorenzo Savadori, nuovi portacolori del Team Milwaukee passato dalla BMW all’Aprilia. Tom Sykes e il campione del mondo Jonathan Rea, invece, hanno lavorato sulla scocca posteriore delle loro Kawasaki ufficiali. In pista sono scesi anche i piloti BMW Althea, Reiterberger e Torres e i debuttanti nel Team Grillini, Jezek e Badovini.