La stagione 2016 va in archivio con un bilancio positivo per l’Honda World Superbike Team. L’ex campione di MotoGP Nicky Hayden ha vinto una gara alla sua prima stagione e ha terminato in quinta posizione nella classifica iridata. Michael van der Mark ha corso il suo ultimo round con Honda in Qatar. “Penso che abbiamo fatto un passo in avanti quest’anno”, ha detto Ron Ten Kate a WorldSBK.com. “Siamo stati costantemente davanti direi, sono più che contento per com’è andata la stagione. In termini di miglioramenti, la maggior parte delle persone parlano del motore perché ci vedono più veloci, ma abbiamo fatto progressi anche sull’elettronica. Il telaio ha subito vari cambiamenti e tutto questo messo insieme ha prodotto un pacchetto migliore per i nostri piloti”. 
 
TEAM FORTISSIMO - Sia Hayden che van der Mark non sono mai stati lontani dal podio, lottando per le prime posizioni nel corso di tutta la stagione. Il 2017 vedrà un cambiamento sullo schieramento, infatti un altro pilota della MotoGP sarà al fianco dell’americano. “Nicky e Michael hanno avuto un buon rapporto lavorando insieme sulla moto quest’anno, facendo costanti passi in avanti con i pacchetti che abbiamo avuto”, ha esclamato Ten Kate. “Penso che tutti conoscano Stefan Bradl, che farà coppia con Hayden, e avremo un team molto forte. La nuova moto che arriverà il prossimo anno sarà uno step in avanti per noi in quello in cui avevamo bisogno, quindi siamo impazienti che arrivi la prossima stagione. Mi piacerebbe che non solo colmassimo il gap dai primi, ma che diventassimo ancora vincenti”.
 
UN SOLO POSTO IN SUPERSPORT - Nel mondiale Supersport la stagione non si è svolta tranquillamente come si sperava. “In un paio di occasioni siamo stati noi a complicare la situazione”, ha spiegato Ten Kate. “PJ ha fatto alcuni errori quest’anno, è caduto in un paio di gare e questo ci ha fatto perdere tanti punti. Anche dal punto di vista del team non siamo sempre stati sull’attenti, ma in generale alla fine eravamo ancora in lotta fino all'ultimo giro per il secondo posto, quindi non possiamo neanche essere insoddisfatti, soprattutto quando si deve correre contro Kenan. I nostri programmi non sono stati confermati, come tutti sanno noi amiamo quella classe, è la radice del nostro team. Mi piacerebbe avere di nuovo due piloti, ma per il momento sembra che invece sarà occupato un solo posto”.