SBK: Puccetti spiega la differenza con la STK1000

SBK: Puccetti spiega la differenza con la STK1000
"Per quanto riguarda le prestazioni del motore e la velocità massima, non c'è molta differenza. Le moto che lasciano la fabbrica sono ad un livello molto alto", spiega Andrew Pitt

Redazione

14 luglio 2017

Il Kawasaki Puccetti Racing si schiera in tutte le quattro classi del mondiale Superbike e la squadra ha una quindi una conoscenza molto approfondita delle differenze tra tutte le moto.
 “Prima di tutto si vedono le parti del telaio, poiché abbiamo un forcellone standard sulla moto della STK1000 di Toprak e uno Kalex su quella del SBK, che è vicino ad un elemento di fabbrica", spiega Andrew Pitt, capo del team di Randy Krummenacher, in un'intervista con WorldSBK.com. "È anche possibile vedere le forcelle Showa, abbiamo la sospensione di fabbrica sulla moto del WorldSBK rispetto al materiale originale della moto della STK1000”.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti