Nonostante il forte vento che ha imperversato per la maggior parte dei test pre-season, e nonostante alcuni incidenti con cui i piloti britannici hanno dovuto fare i conti, gli alfieri del Kawasaki Racing Team si sono guadagnati la vetta della classifica dei tempi: il britannico Jonathan Rea è stato il più veloce con il miglior giro di 1'30.598, registrato durante la giornata di martedì.

I piloti Kawasaki inizieranno la stagione 2018 con un regime di rotazione del motore limitato a 14.100 giri/min, livello più basso rispetto a qualsiasi altro costruttore con motore quattro cilindri. La novità regolamentare, però, non spaventa il Kawasaki Racing Team, molto motivato dopo gli ottimi risultati dei test.

Rea: “Concentrato sul weekend di gare” - “Siamo riusciti a mettere in pista una simulazione di gara completa, nonostante le condizioni del tracciato non fossero le migliori”, ha affermato Jonathan Rea, attuale leader della classifica dei tempi.

Le informazioni che abbiamo ricavato dai test ci saranno utili per preparare al meglio la base della moto per le gare del prossimo weekend”, ha continuato il pilota britannico, la cui corsa alla vetta della classifica è stata ostacolata da una caduta durante i test di lunedì.

“Sfortunatamente, l’incidente al T11 ha dato un sacco di lavoro ai meccanici, che si sono impegnati duramente fino a tardi, devo ringraziarli per i loro sforzi, e non devo dimenticarmi di ringraziare Arai, Alpinestars e Albert, il fisioterapista che mi ha permesso di svegliarmi stamattina quasi nel pieno della forma. Ora possiamo concentrarci sulla preparazione del weekend”, ha concluso Jonathan Rea, che è incappato in un’altra caduta senza conseguenze nella giornata di martedì, il che non gli ha impedito di conquistare la vetta della tabella dei tempi.

Riba: “Ottimo feeling” -Abbiamo fatto un bel lavoro”, ha affermato Pere Riba, Chief Crew del pilota britannico. “Abbiamo dato il nostro meglio per prepararci al weekend di gara, confrontando alcuni dati. Possiamo definirci pronti all’apertura ufficiale della stagione, anche Jonathan Rea è riuscito a migliorare le sue prestazioni durante i due giorni di test ed ha sviluppato un ottimo feeling con la sua moto”, ha continuato Pere Riba.

“Ora non ci resta che analizzare i dati che abbiamo ottenuto, per cercare di mettere in atto ulteriori miglioramenti. Abbiamo testato diverse novità e anche alcune gomme già utilizzate a Jerez e a Portimao, ma la nostra attenzione resta focalizzata sulla preparazione al weekend di gara”, ha concluso il Chief Crew Kawasaki.  

Il programma del weekend inizierà con le prove libere venerdì 23 febbraio, per concludersi con le due gare di sabato 24 e domenica 25.