Jonathan Rea è tornato ai livelli ai quali ci ha ormai abituati da anni e ha conquistato la settima vittoria stagionale nel mondiale Superbike in gara 1 sul circuito di Laguna Seca. Il nordirlandese della Kawasaki ha innescato un lungo duello con Chaz Davies, che si è piazzato alle sue spalle con Alex Lowes e la sua Yamaha a completare il podio.

La gara - Sia Rea che Davies partivano dalla prima fila e già da subito la gara è diventata una questione tra i due, dopo che il pilota Kawasaki ha passato il suo compagno di squadra Tom Sykes. Un attacco al primo giro da parte del campione in carica è stato respinto da Davies, mentre Alex Lowes ha iniziato a insidiare Sykes, terzo. Lorenzo Savadori sull’Aprilia Milwaukee è scivolato dopo una partenza ottima.

Al settimo passaggio, Davies ha commesso un piccolo errore in frenata al Cavatappi, permettendo a Rea di andare al comando. Intanto i due avevano già creato un gap importante sugli inseguitori.

Il distacco poi si è creato anche tra i primi due: Davies non è riuscito a recuperare terreno su Rea, che si è portato a due secondi di vantaggio. Rea e Davies sono diretti rivali anche in classifica, separati da 70 punti in classifica, con undici gare da disputare.

Alle spalle dei primi due, Alex Lowes ha passato velocemente Sykes conquistando la terza posizione. Il britannico della Yamaha ha mostrato un grande passo negli ultimi tre round e, dopo la sua prima vittoria nel mondiale Superbike, ora conquista un altro podio, il primo a Laguna Seca.

La top ten - Eugene Laverty su Aprilia ha replicato la sua miglior prestazione della stagione ottenendo la quarta posizione. Laverty scatterà dalla pole in gara2, su un tracciato dove una prima fila può essere quasi una garanzia di successo.

Marco Melandri  si è riscattato dopo una qualifica deludente, chiudendo Gara 1 in quinta posizione e rimontando dalla quarta fila. Melandri passato anche l’altro pilota in sella alla Panigale R, Xavi Fores, alfiere del team Barni Racing Team, primo degli indipendenti in California.

Tom Sykes, apparso meno a suo agio in gara rispetto alla Superpole, ha difeso la settima posizione da Michael van der Mark, che si è dovuto accontentare del’ottava piazza. Jordi Torres sulla MV Agusta Reparto Corse, è nono. Jake Gagne sulla Honda ha ottenuto il suo miglior risultato nel WorldSBK, chiudendo la gara decimo sulla pista di casa.

Da segnalare la caduta spettacolare al Cavatappi di Razgatlioglu, che non correrà in gara2.

Qui i risultati di gara1.