Tom Sykes si prepara nel migliore dei modi a disputare l’ultimo round del mondiale Superbike in sella alla Kawasaki ufficiale: il britannico si è confermato ‘Superpoleman’ e a nove anni di distanza dalla sua prima partenza al palo con la ‘verdona’, ha dominato l’ultima qualifica della stagione. Il suo crono, in 1’56’’124, è il nuovo giro record al Losail International Circuit.

QUESTIONE A QUATTRO - Tom Sykes ha migliorato il crono del compagno di squadra Jonathan Rea negli ultimi istanti della Superpole 2 ed aggiunge dunque un’altra Tissot Superpole alla sua collezione da record: è la sesta pole dell’anno, la 48esima con Kawasaki

A contendersi la Superpole del 2018, ai primi dieci piloti delle prove libere si sono aggiunti Leon Camier e Xavi Fores, primi della Superpole 1.

Alle spalle di Tom Sykes e Jonathan Rea troviamo la Yamaha di Alex Lowes e l’Aprilia di Eugene Laverty, che hanno segnare i tempi più veloci poco prima di tornare ai box.

La lotta all’ultima pole position della stagione è diventata una questione a quattro. Rea ha tagliato il traguardo fermando il cronometro sull’1:56.255, un decimo più veloce della Yamaha e migliorando di un paio di millesimi rispetto alla pole dello scorso anno. Nessun altro è riuscito ad avvicinarsi, tranne Tom Sykes che all’ultimo ha battuto il compagno di squadra.

DUCATI IN DIFFICOLTA’ - Alle spalle dei primi quattro, si è piazzata l’Aprilia di Lorenzo Savadori, che partirà dunque in seconda fila con il compagno di squadra. L’italiano è quinto e precede l’indipendente Fores sulla Ducati del team Barni, sesto dopo aver superato la Superpole 1.

Loris Baz su Althea BMW Racing Team partirà dalla settima casella, chiudendo la Superpole davanti a Michael van der Mark, ottavo sulla Yamaha ufficiale.

Marco Melandri ha trovato difficoltà in condizioni più fresche e, dopo il terzo crono delle FP4, non è riuscito ad andare oltre la nona posizione in qualifica nel suo ultimo weekend sulla Ducati ufficiale.

Leon Camier chiude la top 10 ed apre la quarta fila, che condivide con Toprak Razgatlioglu, undicesimo, e Chaz Davies, dodicesimo sulla Ducati. Anche quest’ultimo, come il compagno di squadra Melandri, è apparso in difficoltà in Qatar.

Qui i risultati della Superpole.