Piloti e team stanno affilando le armi per le ultime due giornate di test, in calendario il 18 e il 19 febbraio sulla pista australiana di Phillip Island. Poi, quello stesso weekend si correrà il primo round della stagione, com’è ormai consuetudine.

KAWASAKI PARTE BENE _- Il Kawasaki Team arriva in Australia sulla scorta di ottimi test invernali a Jerez e a Portimao, dove il campione del mondo in carica Jonathan Rea ha relegato tutti alle sue spalle. I nuovi pezzi che ha provato sulla sua Kawasaki ZX-10RR gli hanno consentito di siglare ottime prestazioni e già si parla di corsa al titolo per il nord-irlandese, che punta al quinto mondiale consecutivo in Superbike. Dalle sensazioni avute sulla moto, Rea ha detto al suo team di sentirsi forte come non lo è mai stato prima.

Il suo nuovo compagno di squadra Leon Haslam ha ritrovato subito il ritmo del mondiale Superbike riuscendo ad ottenere ottimi risultati durante le prove pre-season. 

YAMAHA RIVELAZIONE - La vera rivelazione dei test invernali è stata Alex Lowes, che con la sua Yamaha ufficiale ha siglato il secondo tempo nei due giorni di test a Portimao e si è dichiarato pronto per lottare per le prime posizioni ad ogni round. Anche il suo compagno di squadra, Michael Van Der Mark, ha degli obiettivi ambiziosi per la stagione che sta per iniziare.

Il team GRT Yamaha, al suo esordio nella categoria, ha dimostrato un ottimo potenziale durante le prove invernali. A difendere i colori della squadra saranno il campione del mondiale Supersport 2018 Sandro Cortese e il veterano Marco Melandri che saranno supportati da Yamaha. I due piloti faranno il possibile per ottenere il massimo dalle loro YZF R1 durante gli ultimi test pre-season.

DUCATI ALL’ATTACCO - Nella due giornate a Phillip Island Chaz Davies e Alvaro Bautista correranno avranno la possibilità di mettere a punto tutto il potenziale della nuova V4 R alla vigilia del primo appuntamento di stagione.

Nei test invernali di Jerez e di Portimao a gennaio, Bautista ha impressionato tutti adattandosi in breve tempo al mondiale Superbike. Dopo una lunga carriera in MotoGP, il pilota spagnolo ha chiuso i test in Portogallo con un terzo posto, pur essendo una pista sulla quale non aveva mai corso.

I due giorni di test saranno un'opportunità preziosa per Michael Ruben Rinaldi: il portacolori del Barni Racing Team sta ancora prendendo le misure sulla sua V4 R e così avrà anche la possibilità di conoscere il layout della pista. Sulla Ducati V4 del Team Goeleven Eugene Laverty inizierà la sua settima stagione nel mondiale e in Australia avrà ancora un paio di giornate per mettere a punto la sua nuova moto.

IL RITORNO DI BMW - Nel 2019 assisteremo anche al ritorno di uno dei marchi più importanti con il BMW Motorrad Team. La nuova squadra è già scesa in pista a Jerez e a Portimao registrando una costante crescita nei quattro giorni di test. Tom Sykes, passato al team gestito da Shaun Muir, è stato il sesto più veloce a Portimao e si è rivelato entusiasta della BMW S1000RR. Il suo compagno di squadra Markus Reiterberger tornerà quest’anno nel mondiale Superbike dopo aver trascorso il 2018 in STK1000. Nei due test di gennaio in Spagna e in Portogallo, gli ingegneri della BMW hanno affiancato i due piloti ufficiali e faranno lo stesso anche a Phillip Island.

HONDA PUNTA IN ALTO - Anche Honda torna in Superbike supportando il Team Moriwaki Althea. Tutti gli occhi saranno puntati sulle due CBR1000RR SP2 guidate da Leon Camier e Ryuichi Kiyonari che secondo alcuni rumors avrebbero effettuato dei test top secret in Thailandia

Per il 21enne Alessandro Delbianco  sarà il debutto a Phillip Island, e anche nel mondiale Superbike per quanto riguarda la gara. Le due giornate di test gli consentiranno di conoscere la pista, ma anche di prendere sempre più confidenza con la categoria.

LE KAWASAKI SATELLITE - All'inizio del suo secondo anno nel mondiale Superbike, Toprak Razgatlioglu ha saputo sfruttare bene la Kawasaki durante i giorni di prove a Jerez e a Portimao. In Australia, il pilota turco del Puccetti Racing potrà fare ulteriori passi avanti visto che in occasione di questi ultimi test arriveranno gli ultimi aggiornamenti per la Kawasaki ZX-10RR.

Leandro Mercado, portacolori del team Orelac Racing VerdNatura e lo spagnolo Jordi Torres, alfiere del Team Pedercini Racing, avranno due giorni per lavorare sul setup delle loro ZX-10RR per la stagione 2019. 

C’E’ ANCHE LA SUPERSPORT - Anche i team del mondiale Supersport prenderanno parte ai test australiani. Jules Cluzel su Yamaha GMT 94 è stato il più veloce a Portimao nonostante non fosse ancora al massimo della forma dopo l'incidente del Qatar lo scorso anno. Il francese ha terminato a 0.573 secondi davanti a Raffaele De Rosa, alfiere del team MV Agusta Reparto Corse, che punterà a portare la sua MV Agusta alla vittoria.

I piloti del Kawasaki Puccetti saranno Hikari Okubo e Lucas Mahias, che punterà a riconquistare il titolo vinto nel 2017.