Cielo coperto per la Superpole Race in Argentina. La temperatura della pista era più fredda rispetto a ieri, ma i piloti non si sono risparmiati. Jonathan Rea su Kawasaki ufficiale ha conquistato un altro successo e partirà dalla pole in gara2. Sul podio con lui anche Alvaro Bautista e Toprak Razgatlioglu. Fuori dalla top ten Rinaldi, primo degli italiani 

LA GARA – Alla prima curva dopo il via Alvaro Bautista era in testa davanti a Jonathan Rea, mentre Toprak Razgatliolgu si trovava in terza posizione. Alla curva 6, però, Rea ha scavalcato Bautista. Dietro i primi tre, Chaz Davies e Michael van der Mark sono entrati in contatto in uscita dalla curva 9. Alla fine del primo giro Loris Baz è stato protagonista di un altro highside che lo ha portato fuori gara alla curva 16.

Quando i tempi sul giro si sono abbassati Jonathan Rea si è migliorato sempre più ma anche alle sue spalle di lui la lotta è rimasta accesa. Chaz Davies ha superato van der Mark, conquistando la quarta piazza al quinto passaggio. 

A due giri dalla fine, il pilota di casa Leandro Mercado ha superato Leon Camier per il decimo posto mettendo poi nel mirino Sykes e Haslam nell’ultimo giro. Il 

Alla fine, vittoria con un margine di 2’’1 per Jonathan Rea, con Alvaro Bautista che ha chiuso al secondo posto e scatterà proprio dalla seconda casella in gara2, mentre Toprak Razgatlioglu sale per la quattordicesima volta in stagione sul podio e chiuderà la prima fila.  

Ad aprire la seconda fila sarà Chaz Davies risalito al quarto posto dal settimo di partenza. Alex Lowes partirà quinto davanti al compagno di squadra Michael van der Mark.

Il tedesco Sandro Cortese scatterà dalla settima casella davanti a Leon Haslam e Tom Sykes. ll pilota di casa Leandro Mercado partirà decimo. Primo degli italiani, Michael Rinaldi, quattordicesimo davanti a Marco Melandri e Alessandro Delbianco, che ha chiuso 16° dopo essere partito ottavo.

Qui la classifica della Superpole Race.