Ve lo avevamo anticipato, ma adesso è ufficiale: ‘Carica’ passerà al mondiale Superbike con il team Yamaha GRT e in squadra con lui ci sarà il pupillo di Ben Spies Garrett Gerloff.

Le nostre ‘fonti’ ci avevano informato bene: vi avevamo anticipato che Federico Caricasulo sarebbe passato nel mondiale Superbike con Yamaha GRT (leggi qui).

Adesso la notizia è ufficiale. Al suo fianco ci sarà un nome nuovo per il mondiale Superbike: il 24enne statunitense Garrett Gerloff, che arriva dal paddock del MotoAmerica dopo due anni trascorsi in Superbike chiudendo terzo in classifica nel 2019 con otto vittorie  – quattro delle quali di fila (leggi qui).

UNA NUOVA AVVENTURA - “Per me è un sogno che diventa realtà”, ha detto Federico Caricasulo. “Avere la possibilità di approdare nel mondiale Superbike è già fantastico, ma l’opportunità che mi hanno concesso Yamaha e un team che conosco bene è incredibile. Sono cresciuto come pilota nel team GRT Yamaha, con loro ho potuto capire il mio potenziale sul palcoscenico mondiale e ora sono davvero entusiasta di poter tornare e iniziare questa nuova avventura”, ha aggiunto il 23enne ravennate .

Caricasulo ha fatto la sua prima apparizione nel palcoscenico del mondiale Superbike nel 2014 nel campionato European Superstock 600 dove ha conquistato diversi podi che lo hanno portato al quinto posto finale, concludendo solo quattro dei sette round. Ha chiuso terzo nella classifica della stessa categoria nel 2015, siglando una vittoria. Nel 2016 è passato nel mondiale Supersport dove ha colto sei vittorie e altri 14 podi. Quest’anno è nel pieno della lotta per il titolo iridato: con le sue due vittorie e altri sette podi, Caricasulo ha catturato l’attenzione del team GRT Yamaha WorldSBK che lo ha accolto nella classe regina. 

OBIETTIVO TITOLO - “Per il momento ho bisogno di mettere tutto questo da parte e di concentrarmi solo sulla gara conclusiva della stagione nella classe Supersport”, ha dichiarato ancora il ‘Carica’. “Sono secondo in campionato a solo otto punti dalla testa e quindi mi giocherò tutto nell’ultima gara. Nulla potrebbe rendermi più felice del fatto di passare mondiale Superbike con il titolo di campione del mondo Supersport appena conquistato ed è esattamente per questo che darò tutto me stesso in Qatar la prossima settimana”. 

IL PUPILLO DI SPIES - “Un grande grazie va anche a Ben Spies per avermi aiutato tanto negli ultimi mesi e per avermi appoggiato”, ha detto Garrett Gerloff, futuro compagno di squadra di Caricasulo. “Ho molti obiettivi che voglio raggiungere l’anno prossimo e so che con l’aiuto del team e della Yamaha R1 avrò un’ottima opportunità per raggiungere questo traguardo. So che non sarà facile ma non mi abbatto mai. Sono pronto a dare tutto me stesso e a continuare ad inseguire il mio sogno!”