Dopo due anni il sodalizio fra Alessandro Delbianco e il team Althea giunge al capolinea. Ad annunciarlo è lo stesso pilota romagnolo, attraverso il suo profilo social.

“Con la conclusione del Campionato SBK 2019 termina il mio rapporto con Althea Racing. Ringrazio Genesio Bevilacqua per i due anni in cui abbiamo lavorato insieme e per l'opportunità concessami di partecipare al campionato SBK”, scrive Delbianco.

Sono stati due anni intensi, di lavoro impegnativo, in cui non mi sono risparmiato e durante i quali ho fatto molta esperienza all'interno del team Althea. E' giunto il momento di battere strade nuove e continuare il mio percorso di crescita”, conclude Delbianco, che ha 22 anni.

LA STAGIONE - Quest’anno Delbianco ha concluso la stagione iridata al diciottesimo posto e il suo miglior risultato è stato una nona posizione a Donington, con un altro piazzamento in top ten a San Juan. Risultati non esaltanti, ma va considerato che la sua moto, la Honda CBR 1000 RR, è notoriamente più ‘indietro’ rispetto alle avversarie.

Inoltre, per Delbianco è stata la prima stagione in Superbike, considerando che nel 2018 aveva disputato il campionato europeo Superstock 1000, sempre con i colori del team Althea.

Al momento Delbianco è senza un manubrio per la stagione 2020.