Ha trascorso una stagione nel British Superbike in sella ad una Honda, Xavi Fores, e non è andata affatto male: ha conquistato una pole position e quattro podi. Ma ora è pronto per fare il suo rientro al mondiale Superbike.

 “Sono molto felice di ritornare nella classe regina e di farlo con il Kawasaki Puccetti Racing Team”, ha dichiarato il pilota spagnolo. “Manuel (Puccetti, ndr) e Kawasaki hanno dato vita a un team molto competitivo nelle ultime stagioni ed è stato molto facile arrivare ad un accordo. La moto è ottima e penso che riuscirò ad adattarmi presto con il mio stile di guida: questo è il motivo per cui ho spinto tanto per chiudere l'accordo con Manuel”, aggiunge Fores.

Lo spagnolo è impaziente di cominciare i primi test. “Non vedo l'ora di salire in sella e di iniziare a lavorare per il prossimo anno in modo da arrivare pronti al primo round in programma in Australia con un bel pacchetto e in ottima forma. Ringrazio Kawasaki Europe per il grande sostegno e ovviamente ringrazio anche Manuel per la sua fiducia nei miei confronti", ha detto Fores, che nel team Puccetti prenderà il posto di Toprak Razgatlioglu.   

Il 34enne Fores ha accumulato esperienza in vari campionati e ha ottenuto buoni risultati anche nel mondiale Superbike portando a casa sei podi, tre prime file e un giro veloce, senza dimenticare i 33 giri in cui è stato in testa nell’arco della sua carriera.

LA CARRIERA - Fores ha debuttato nel mondiale Superbike nel 2011 a bordo di una BMW a Imola andando a punti in Gara 2. Due anni dopo è tornato in pista nel round di casa a Jerez, dove ha chiuso al nono posto in Gara 1 dopo la miglior qualifica in Superpole che in gara lo ha visto scattare dall’ottava casella.

Nel 2015 Fores ha avuto la possibilità di mostrare tutto il suo valore conquistando un’eccezionale prima fila a Losail e arrivando sempre tra i primi dieci assicurandosi un posto in griglia nel 2016.  

Con il passaggio al Barni Racing Team ha ottenuto grandi risultati e un podio sotto la pioggia torrenziale in occasione di Gara 2 sull’EuroSpeedway Lausitz. Nel 2017 per la prima volta si è trovato in testa, in Gara 2 a Phillip Island, anche se poi non è riuscito a concretizzare il podio. Ha chiuso comunque la stagione con un ottimo settimo posto e nel 2018 ha siglato  tre podi nelle prime cinque gare oltre ad essere stato al comando per diversi giri nel round di casa sulla pista di Aragon in Gara 2. Da quel momento a fine stagione è arrivato tra i primi tre in altre due occasioni andando a vincere il premio come miglior pilota indipendente. 

IL PILOTA PERFETTO - Manuel Puccetti è felice dell’arrivo di Fores per la stagione 2020. “Il nostro obiettivo è vincere, provandoci sempre; non è facile ma ci proveremo di nuovo l’anno prossimo. Penso che possiamo fare una bella stagione con Xavi dato che siamo sicuri che sarà molto veloce con la nostra Kawasaki“, ha dichiarato Puccetti.

Il pacchetto che ha avuto Toprak nel 2019 dimostra il livello della nostra moto. Xavi è molto veloce, si adatta perfettamente a tutte le condizioni e credo che sia il pilota perfetto per noi. Penso che con l'esperienza che ha si possa adattare molto velocemente e abbiamo già in programma molti test. Al momento è difficile dire se riuscirà ad essere veloce come lo è stato Toprak nel 2019, ma dopo due o tre round sarà molto competitivo. Credo che sarà entusiasta del nostro pacchetto”, ha concluso Puccetti.