Dopo aver sfiorato il titolo nel 2019, Ducati ci riproverà quest’anno con Scott Redding e Chaz Davies e con la Panigale V4 R. Da grande pilota esperto quale è, Michel Fabrizio ha detto la sua su quello che la rossa potrà fare in pista in Superbike e di quante possibilità ha di vincere il titolo iridato che manca dal lontano 2011.

Cosa ti aspetti da Ducati nel 2020?
"Ducati ha un cavallo pazzo come Scott Redding, che secondo me potrebbe dar fastidio a Rea, più mentalmente che con il mezzo. Vedendo gli ultimi test invernali Jhonny è andato abbastanza forte. Redding era vicino, ma mi aspettavo qualcosa di meglio come primo approccio".

"Penso che il campionato si inizierà a vedere dal terzo round in poi, ovvero da quando si arriva in Europa. Da lì si vedrà se Ducati ha fatto il passo necessario per stare con Kawasaki. In Australia i valori non saranno quelli reali".

Dall’altra parte del box c’è invece Chaz Davies.
"Ormai sono tanti anni che è in Ducati, non so perché avessero deciso di tenerlo al posto di puntare su un giovane. C’era sul mercato uno come Savadori, io avrei preso lui che è un pilota con un talento ancora da esprimere. Spero per Chaz che questo sia l’anno buono".

SBK: la stagione di Savadori a rischio

Quante possibilità ha Ducati di vincere il titolo?
"Con Chaz poche, per quello che ho visto fino ad ora. Ci ha già provato diverse volte e sembrava che arrivasse troppo al limite, spero che Ducati abbia risolto questo problema con la moto. Io adesso punterei più su Redding".

Qual è il tuo punto di vista su questo progetto?
"Il V4 è un grande progetto e hanno fatto bene a puntarci su. Gigi Dall’Igna, amante del V4 come in Aprilia, ha portato questa novità e immagino che durante l’inverno abbiano sviluppato il progetto per essere ancora più competitivi".

Redding da Mondiale con la Ducati? - Votate il sondaggio!