La carriera di Ruben Xaus da pilota motociclista si è divisa tra MotoGP e Superbike, raccogliendo anche diversi successi nelle derivate di serie con Ducati tra il 2001 e il 2003. Oggi lo spagnolo lavora dietro le quinte e vista la sua esperienza avuta in BMW nel 2009 e 2010, gli abbiamo chiesto cosa si aspetta dalla marca bavarese in questo 2020.

BMW è pronta per affrontare la nuova stagione in Superbike, tu cosa ne pensi?
"Non so il lavoro che hanno svolto durante l’inverno, ma penso che la moto sia quella con cui ho esordito nel 2009. La base della moto ha oltre dieci anni, senz’altro è molto buona e sulla strada è imbattibile. Questo dimostra che è stato fatto un buon lavoro sulla struttura. Se guardiamo alle corse penso che a BMW manchi l’esperienza, che altre case costruttrici hanno. Più che essere un discorso tecnico è di management".

Da quest’anno arriva Eugene Laverty, sarà una nuova sfida per l’irlandese.
"Non sarà facile per lui. La moto è molto particolare ed è molto diversa se le gomme sono nuove o se sono usurate. Questo fa sì che il pilota non possa essere molto costante sempre. Lui è un grande pilota, ha corso con moto diverse, la sua esperienza gli permetterà di fare dei buoni risultati, ma difficilmente potrà lottare per la vittoria. Non perché lui non sia bravo, ma perché il pacchetto moto non può competere con Ducati o Kawasaki".

SBK: Laverty in BMW con Sykes

Sykes invece ha già un anno di esperienza alle spalle, cosa ti aspetti da lui?
"È molto forte, sa trarre il massimo della prestazione dalla moto. Lui è un pilota che, come stile di guida, guida in maniera diversa se si tratta del giro secco o della lunga percorrenza. La BMW è simile a lui, come moto. Il binomio andrà bene in alcune occasioni, ma farà fatica a essere costante sempre. Tom farà bene in certe gare, ma Ducati e Kawasaki sono a un livello molto alto. Oggi sembra che Honda ha cambiato alcune cose e con un Bautista motivato, possa essere nelle posizioni importanti. Ci sono già cinque o sei piloti che daranno filo da torcere ai piloti BMW".

BMW riuscirà a raccogliere una vittoria quest’anno?
"Sotto l’acqua, forse".

SBK 2020, ecco i test in programma