Nel secondo giorno di test pre-season a Jerez, i piloti del mondiale Superbike stanno trovando condizioni meteorologiche decisamente migliori. Oggi è sceso in pista anche Jonathan Rea, che ieri aveva preferito rimanere nei box, e il pentairidato si è fatto subito vedere, balzando in vetta alla classifica dei tempi.

Rea il cannibale

Al momento in cui scriviamo - le 16.00 - sulla pista di Jerez ha iniziato a piovere da quasi un'ora, e i piloti sono praticamente tutti rientrati ai box, quindi i tempi sono sostanzialmente quelli definitivi della seconda giornata. 

La mattina per la verità si era chiusa sotto il segno di Toprak Razgatlioglu, autore del miglior crono davanti al compagno di squadra Michael van der Mark.

Jonathan Rea ha deciso di restare ai box per gran parte del turno prima di prendere la via della pista alle 13:44: il campione del mondo in carica ha fatto segnare subito il quinto crono. Poi, al diciannovesimo passaggio, ha messo giù il ‘tempone’: 1’40’’983, ovvero 231 millesimi pià veloce di Toprak Ragzatlioglu, che di giri ne ha percorsi più del doppio.

Scott Redding ha approfittato al meglio delle condizioni di asciutto sulla pista spagnola. Non era prevista pioggia fino alle 15 ma nel frattempo e lui si è lanciato subito in pista: nelle prime tre ore ha completato 20 giri, arrivando poi a quota 45 nel primo pomeriggio, e piazzandosi al terzo posto nella tabella dei tempi, a 4 decimi da Rea.

Alex Lowes è tornato in pista sulla sua Kawasaki ufficiale e ha sfruttato al meglio le condizioni di asciutto: a metà della sessione aveva il secondo tempo, a fine giornata è scivolato in una comunque ottima quarta piazza. Ieri sul bagnato ha testato il nuovo sistema elettronico di partenza e si sta preparando per arrivare al meglio all’appuntamento di Phillip Island in sella alla sua nuova moto.

La top ten

Bella prestazione anche per Michael van der Mark: l’olandese ha girato con la sua Yamaha 2020 e sta dimostrando di avere un ottimo passo. Suo il quinto tempo, dopo aver mantenuto il comando per tutta la mattinata.

Sesto tempo per il pilota dell'HRC Team Leon Haslam, a lungo terzo nella mattinata,  mentre il suo compagno di squadra Alvaro Bautista ha completato 28 giri ed è soltanto ottavo alle spalle di Loris Baz.

Tra gli altri piloti Indipendenti nei primi dieci ci sono Michael Ruben Rinaldi e il ‘rookie’ Federico Caricasulo: il vicecampione del mondo della Supersport sta consolidando il feeling con la Yamaha GRT ed è decimo. Di poco  fuori la BMW di Tom Sykes, quella di Maximilian Scheib e la Yamaha del compagno di squadra Garrett Gerloff.

Supersport

In testa alla classifica dei test del mondiale Supersport c’è Randy Krummenacher con la MV Agusta, che precede il compagno di squadra Federico Fuligni e il francese Jules Cluzel.

SBK: che musica a Jerez! - VIDEO