Quasi tutte le squadre si trovano a Portimao, tranne il team Kawasaki di Rea e Lowes, Nell’Algarve provano oggi e domani Ducati Aruba, Yamaha Pata e GRT, Honda HRC, Ducati Go Eleven, Kawasaki Puccetti, Ducati Barni, BMW Motorrad.

Da Redding a Laverty, la speranza è di trovare due giorni di sole e conseguente asfalto asciutto; se a Jerez le novità 2020 non sono state provate, in Portogallo sarà possibile farlo.

Nel dubbio e con il desiderio di riservatezza, il KRT vira verso Barcellona che, tra l’altro, ospiterà un round iridato. La scelta è stata giustificata spiegando che in Catalunya farà sicuramente caldo, condizione necessaria per un test soddisfacente. Ma c’è dell’altro: Johnny e Lowes si recano da quelle parti per accumulare chilometri e dati su un tracciato “premiere” per la SBK, data inserita nel calendario 2020 con grande entusiasmo da parte degli organizzatori.

Il team Kawasaki ufficiale, aggiungiamo, ha sede proprio lì. Sebbene Rea e Lowes abbiamo passaporti britannici e la formazione goda di consulenze internazionali, il KRT è spagnolo, anzi, catalano. Sessioni di prove al Montmelò significano per loro l’obiettivo di vincere (anche) nell’appuntamento di casa.

SBK, Test Jerez: LE PAGELLE