È fatta. Come avevamo ipotizzato, Pedercini e Cortese affronteranno insieme la stagione SBK 2020, con una Kawasaki Ninja ZX10-RR, presumibilmente versione 2019, magari con qualche aggiornamento in corso d'opera.

Il manager mantovano ed il pilota tedesco sono perciò "salvi" dalla disoccupazione, per il piacere degli appassionati e dell'organizzatore, che può contare una squadra storica ed un bi-campione del mondo.

Saranno felici pure i presenti ad Oschersleben, avendo in pista un rappresentante locale. Sandrino è mezzo germanico mezzo calabrese; per un eventuale round in Calabria, ci vorrà ancora tempo.

Adesso vedremo se il TPR Racing riuscirà a scattare già da Phillip Island: lo hanno promesso, lo auspichiamo tutti.

Savadori come Pirro: pilota e tester Aprilia?