Ve lo avevamo annunciato, e ora la notizia è ufficiale: Jordi Torres correrà nel mondiale Superbike e lo farà con il MIE Racing Althea Honda Team.

Lo spagnolo non ha partecipato alla presentazione ufficiale ma militerà nella compagine guidata da Midori Moriwaki e Genesio Bevilacqua. Il 32enne tornerà in azione a partire da Jerez: la sua stagione quindi inizierà con il round di casa.

Al top fra gli indipendenti


Torres ha all’attivo già una bella esperienza nel mondiale Superbike, dove ha conquistato la sua prima vittoria nel 2015 sulla pista del Losail International Circuit. Reduce da un 2019 positivo, in cui ha ottenuto diversi piazzamenti nella top6, lo spagnolo punta a essere ancora uno dei migliori piloti nella classifica degli indipendenti. 

"Sono entusiasta di avere la possibilità di gareggiare nel mondiale Superbike con Honda e con il MIE Racing Althea Honda Team”, ha dichiarato Jordi Torres. “Sono pronto per lavorare a stretto contatto con la squadra portando la mia esperienza ma al tempo stesso anche per imparare da ognuno dei componenti del gruppo.

"Sono sicuro che unendo i nostri sforzi riusciremo a migliorare continuamente le nostre prestazioni e i nostri risultati nell'arco di tutta la stagione. Non vedo l'ora di correre con la nuova Honda CBR1000RR-R Fireblade SP e di dare il mio meglio per la squadra, per Honda e per tutti i nostri tifosi", ha aggiunto Torres.

Per lo spagnolo si tratta di militare con il quarto Costruttore diverso in quattro stagioni: nel 2017 aveva debuttato con BMW, nel 2018 ha difeso i colori di MV Agusta e nel 2019 quelli di Kawasaki. Si prospetta che proprio in virtù di questa esperienza Torres avrà un ruolo chiave nello sviluppo della CBR1000RR-R.

Il sogno di Takahashi


Alla presentazione ufficiale del team è intervenuto invece il suo nuovo compagno di squadra, il giapponese Takumi Takahashi.

"Sono molto felice di poter prendere parte in questa stagione del mondiale Superbike”, ha detto Takahashi. “Gareggiare a livello mondiale è sempre stato il mio sogno fin dal primo giorno. Ora diventa realtà e voglio ringraziare HRC, Honda e il MIE Racing per questa grande opportunità. Per la prima volta farò parte di una squadra internazionale ma ho capito subito che abbiamo tutti gli stessi obiettivi. Sappiamo che ci attende un lavoro impegnativo e che sarà una stagione molto intensa ma sono molto motivato e voglio vedere dove riusciremo ad arrivare. Darò tutto quello che ho per raggiungere il massimo".

La Honda in abito da sera

Il MIE Racing Althea Honda Team ha svelato la sua livrea per questo 2020, completamente diversa rispetto alla versione 2019 e dove predomina il nero. Quasi un vestito da sera dunque per la Honda, che con questi colori eleganti è già pronta per festeggiare le sue prime affermazioni.

Dominique Aegerter alle stelle: sarà collaudatore Honda in SBK