Ha chiuso in quattordicesima posizione il neo arrivo in casa Kawasaki Alex Lowes nella seconda giornata di test che oggi si è svolta sul tracciato di Phillip Island.

Per lui anche una caduta senza conseguenze al mattino e poi tanto lavoro al box per cercare un assetto ottimale in vista dei round che si svolgeranno in questo weekend, quando inizierà ufficialmente la stagione 2020 della Superbike.

“Non è stato facile”


Il britannico ha tutte le carte in regola per fare bene, anche se il cambiamento dalla Yamaha alla Kawasaki per adesso lo ha destabilizzato: ”Ovviamente - dice riferendosi ai test a Phillip Island - non è stato così facile trovare il giusto feeling e anche il setting sulla moto come avrei voluto arrivando a Phillip Island. Però devo pensare che è anche la prima volta su questa moto su questo tracciato che ha un layout così strano. E' una pista molto veloce con tanti cambi di direzione”.

Frustrazione ed errori


Lowes fa poi una riflessione: ”Durante gli altri test fatti su altri tracciati avevo un feeling diverso con la moto che qui non ho trovato, quindi abbiamo lavorato un po' sul set up. In diverse occasioni mi sono sentito anche frustrato, in più ho fatto un paio di errori ma l'ultima sessione è stata migliore e abbiamo trovato un set up giusto con il quale posso iniziare ad affrontare il weekend di gara. Non vedo l'ora di iniziare tra pochi giorni, vestito di verde”.

Rea: “Messi meglio rispetto allo scorso anno”