Il motosport è fermo, sappiamo tutti come si chiami la causa dello stop: Covid-19.

In una recente intervista rilasciata al sito ufficiale della SBK, Alvaro Bautista ha detto la sua. Lo spagnolo del team Honda HRC ha dichiarato che ci sono valori più importanti rispetto allo sport. Per lui, questo momento è una esperienza mai provata in tanti anni di carriera: "Tutto è così strano, inimmaginabile - le sue parole - dobbiamo collaborare tutti insieme, rimanendo il più possibile isolati. Il Coronavirus prende spazio tramite il contatto tra le persone, quindi è meglio evitarlo. Mi piacerebbe molto tornare alla vita di tutti i giorni e scendere in pista, ma ora la vita umana e la salute rappresentano la priorità. Lo sport può venire dopo".

Bautista è diventato papà da poco e questo nuovo "lavoro" lo tiene occupato tutto il giorno: "Mi piace passare tanto tempo in famiglia e adoro vedere come mia figlia stia crescendo. Ogni giorno scopro qualcosa di nuovo".

Non manca il tempo per allenarsi. Seppur non in sella ad una due ruote, il numero 19 fa di necessità virtù: "Niente cross o supermotard per adesso. Ho degli attrezzi in casa, li uso per tenermi in forma. Adesso non penso a quale round dovrò affrontare. Come detto, bisogna pazientare. Lo ripeto, la vita umana conta più dello sport".

SBK: finché si è corso, è stato più bello che mai