Non solo Rob Phillis e Scott Russell: tra i piloti simbolo dei primi anni della Kawasaki nel Mondiale Superbike non vanno dimenticati Piergiorgio Bontempi e Anthony Gobert. Due figure completamente diverse fra loro: un gentiluomo in un paddock di "cagnacci" e un pilota istrione e indisciplinato, capace di portare la Ninja alla vittoria da wild card, contribuendo a lanciarla nella leggenda.

Ecco alcune delle peculiarità dei due piloti, che Giovanni Di Pillo e Fabrizio Porrozzi hanno raccontato al Direttore di Motosprint, Federico Porrozzi. Per saperne di più, guardate il video!

Venti anni fa: lo storico successo di Gobert con la Bimota